Germania, Stark si presenta in ritiro con occhi neri e naso rotto

Europei
Twitter Hertha Berlin

Il difensore dell'Hertha Berlino ha rimediato una violenta gomitata al volto nell'ultima giornata di Bundesliga persa contro il Lipsia. Il risultato? Occhi neri e naso rotto. Ma non si è arreso e ha risposto alla convocazione di Löw, in attesa dell'esordio ufficiale

EUROQUALI 2020 LIVE

Mai rinunciare alla Nazionale. Anche al costo di presentarsi con qualche cerotto di troppo e di non fare quindi un figurone davanti agli obbiettivi dei giornalisti. È  questo il caso di Niklas Stark, difensore dell'Hertha Berlino che, nell'ultima giornata di Bundesliga persa contro il Lipsia, ha rimediato una gomitata involontaria al volto. Naso rotto e occhi neri, questa la conseguenza come si può ben vedere dallo scatto postato dal suo club attraverso i propri canali social. Il sorriso, però, il classe 1995 non lo ha perso. Merito di Löw, che lo ha chiamato nonostante una condizione evidentemente non al top. Non si tratta della prima convocazione, ma della quinta. Tuttavia, nel corso di queste qualificazioni ai prossimi Europei, non c'è mai stata l'occasione di farlo esordire. Da marzo ad oggi, compreso le gare di ottobre contro Irlanda del Nord e Argentina, saltate a causa di un infortunio rimediato proprio in ritiro. I numeri gli sorridono in Bundesliga, dove è sceso in campo già undici volte, meno con la maglia della Germania. Stark, infatti, con le sue sei panchine e il giocatore che ha atteso l'esordio più di tutti rispetto alla prima convocazione. Forse anche per questo non ha voluto alzare bandiera bianca, presentandosi al cospetto di Low nonostante le ferite. 

Verso Euro 2020

La Germania non ha ancora strappato il pass per la prossima competizione europea. La classifica del Gruppo C dice Olanda in testa a quota 15, proprio come i tedeschi. In terza posizione ecco l'Irlanda del Nord, che non demorde e segue a sole tre lunghezze di ritardo. Insomma, saranno minuti fondamentali quelli contro Bielorussia e, soprattutto, Irlanda del Nord. Il ritorno di Ginter, più la presenza di Tah e del confermato Koch, rendono più complicato lo spazio a Stark,  che aspetta il debutto con grande determinazione. Low l'avrà certamente notata e apprezzata. Il premio sarà solo una conseguenza.

 

I più letti