Infortunio Hazard, il fratello: "Sta meglio e vuole giocare Belgio-Italia"

belgio-italia
©Getty

Thorgan Hazard in conferenza stampa parla del fratello dando notizie rassicuranti per l’ambiente belga: "Penso che fosse più spaventato a fine partita che oggi. Eden si sente molto meglio: ha lavorato in palestra e contro l’Italia vuole esserci"

Eden Hazard sta meglio, e contro l’Italia potrebbe farcela. Parola del fratello, Thorgan, che si è presentato in conferenza stampa e rispondendo alle domande dei giornalisti ha rassicurato l’ambiente belga sulle condizioni di Eden: “Oggi si sente già molto meglio: sta facendo un gran lavoro coi medici e contro l’Italia vuole esserci”.

Infortunio Hazard: lavora già in palestra

leggi anche

Mancini avanti su Martinez, ma quella volta...

"Oggi alle 8.30 era già in palestra - ha raccontato il fratello -. Penso che fosse più spaventato alla fine della partita contro il Portogallo che oggi. Vuole esserci per aiutare la squadra e dare spettacolo. Sta facendo di tutto per tornare. È un giocatore importante per tenere palla quando siamo in difficoltà, prende l'iniziativa, ci fa salire. Spero che ci sarà, altrimenti abbiamo altri che possono ricoprire quel ruolo". Il numero 10 del Belgio si è visto anche sul campo, chiacchierare col ct Martinez prima della seduta di allenamento del pomeriggio dedicata ai giocatori che non sono scesi in campo contro la Francia. A tre giorni dal quarto di finale contro gli Azzurri, dunque, il Belgio spera ancora di recuperare almeno uno dei suoi due uomini di maggior fantasia: l’altro è Kevin de Bruyne, anche lui uscito per infortunio durante il match contro il Portogallo, che ha avuto come eroe inaspettato proprio “Hazard jr”, autore del gol-partita.

fratelli Hazard
Eden e Thorgan Hazard esultano dopo il gol vittoria contro il Portogallo segnato dal più piccolo dei due fratelli

"Italia ai supplementari, vantaggio per il Belgio"

approfondimento

I rigoristi Azzurri: ecco chi li tira meglio

“Non mi capita spesso di essere l’eroe, per una volta lo sono stato io: ho reso felici molte persone e ne sono contento”, ha raccontato il centrocampista del Borussia Dortmund, concentrandosi poi sulla partita con l’Italia: “Gli Azzurri hanno fatto una buona impressione nella fase a gironi e hanno faticato di più nell’ottavo contro una buona Austria. Ci vorrà una grande partita per qualificarsi: l'Italia ha un’impressionante striscia di imbattibilità, quindi sarà una grande sfida. Contro il Portogallo eravamo troppo concentrati sull'aspetto difensivo e ci siamo dimenticati di gestire il possesso del pallone, ma anche l'Italia ha sofferto molto contro l'Austria. A questo punto del torneo, forse non aver giocato i supplementari è un vantaggio per noi”.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche