Italia campione al Quirinale, Mattarella: "Vialli ha espresso in tv i nostri sentimenti"

Europei
foto quirinale.it

Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha ricevuto al Quirinale la Nazionale e l'ha ringraziata pubblicamente per lo straordinario traguardo raggiunto: "Avete reso onore al senso dello sport. Vittoria meritata al di là dei rigori. Complimenti a tutti, anche a Vialli che ha espresso in tv i nostri sentimenti"

ITALIA, IL GIORNO DOPO LIVE

La Nazionale di Mancini, dopo il trionfo a Euro 2020, è stata ricevuta al Quirinale dal presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. Il capo dello Stato ha voluto esprimere ai protagonisti la soddisfazione di tutto il Paese. "Oggi è il giorno degli applausi - ha detto Mattarella -. Ieri abbiamo seguito con il presidente Gravina la vittoria della Nazionale. Avete meritato di vincere ben al di là dei rigori: perché avete disputato la partita con due handicap, il tifo a sfavore e il gol subito a freddo. Eppure avete vinto lo stesso, è stata un'impresa meritata. Azzurri, agli Europei avete reso onore allo sport per diversi motivi. Esprimendo un grande gioco che ha fatto divertire tutti, avete manifestato una grande armonia di squadra anche fuori dal campo e questo è di straordinario valore. Ieri sera mi è stato chiesto un commento, che ripeto: siete stati accompagnati dall’affetto degli italiani e li avete ripagati con il vero senso dello sport".

"Grazie Vialli, ha espresso in tv tutti i nostri sentimenti"

Mattarella ha poi proseguito con i singoli ringraziamenti: "Un ringraziamento a Roberto Mancini - le parole del presidente della Repubblica -. La fiducia che ha sempre manifestato, la rivoluzione nell'impostazione del gioco, l'accurata preparazione di ogni partita. Grazie, grazie davvero Mancini. Grazie anche allo staff e a Gianluca Vialli che ha espresso in tv tutti i sentimenti che noi sentivamo. Vorrei fare i complimenti a Donnarumma, miglior giocatore del torneo, che con quella seconda parata nel rigore ha reso felici milioni di italiani e non solo. Faccio mio anche il ricordo di Davide Astori, sempre vivo nel cuore di tutti noi, e faccio i complimenti a Spinazzola, il primo ad arrivare alla premiazione con le stampelle, e a Chiellini a nome di tutti. Avete meritato il tifo dell'Italia, così come lo ha meritato Matteo Berrettini. Nel nostro tennis ci sono sempre più protagonisti e nuove energie che crescono. Arrivare alla finale di Wimbledon è un grande traguardo e la conquista del primo set equivale a una grande vittoria. Ho seguito il match con speranze, prima di partire per Londra. Chiudendo vi dico "Auguri per il futuro".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche