Juve a Trieste contro il Tavagnacco: per Sara Gama è un ritorno al passato

Calcio femminile

Sarà il "Nereo Rocco" ad ospitare l'ultima partita del girone d'andata tra le bianconere e le venete. La Juve gioca in trasferta, ma per Sara Gama sarà come... giocare in casa

"Il Tavagnacco è la prima squadra in cui ho giocato in Serie A e non ho che ricordi bellissimi. E poi è la prima volta che mi capita di giocare davvero a casa mia”. Sara Gama parla in vista della partita di domenica. Una gara speciale, l’ultima del girone d’andata, che si giocherà al "Nereo Rocco" di Trieste (live su Sky Sport Uno e Sky Sport Serie A alle 12.30). La città dove il capitano della Nazionale e della Juve è nata, 30 anni fa. “Con l’attenzione che c’è oggi sul calcio femminile, è un appuntamento che per me diventa doppiamente speciale. Io a Trieste ho anche iniziato a giocare, nella Polisportiva San Marco. Sarà dunque un bel ritorno al passato”.

 

Un 2019 ricco di soddisfazioni per Sara che prova a stilare la sua classifica. “Al primo posto metterei sicuramente il Mondiale di Francia e l’attenzione che gli italiani ci hanno finalmente riservato, avvicinandosi al nostro sport e al nostro mondo. Per la prima volta ci hanno riconosciuto una nostra identità e dignità. Sul gradino più alto del podio c’è il Mondiale, ma non solo per il risultato sportivo, anche per i valori che abbiamo mostrato.  Noi ci siamo fatte conoscere per quello che siamo”. Dall’azzurro al bianconero. “Molte soddisfazioni sono arrivate anche dal campionato visto che abbiamo portato a Torino ben tre trofei”. Ripartire infatti da Scudetto, Coppa Italia e Supercoppa italiana non è male. Ma conoscendo Sara sarà solo un punto di partenza.

Serie A donne classifica

I più letti di calcio