09 aprile 2017

Lega Pro, girone B: i risultati della 34a giornata

print-icon
lucarelli_parmacalcio1913.com

Alessandro Lucarelli, capitano del Parma sconfitto 2-0 dall'Ancona (foto parmacalcio1913.com)

In attesa del doppio posticipo della lunedì sera cade il Parma di D'Aversa contro l'Ancona mentre vincono 1-0 la Reggiana, il Modena e il Südtirol. Triplo 3-2 nelle gare tra Pordenone e Fano, Maceratese e Forlì e Gubbio e Mantova

Parma ko

La sorpresa più grossa della 34ª giornata del girone B di Lega Pro arriva da Parma, con i gialloblù sconfitti 2-0 dall'Ancona. Dopo un primo tempo con la squadra di De Patre impegnata soprattutto a difendersi e quella di D'Aversa capace di costruire le occasioni più pericolose, il risultato si sblocca nella ripresa con Frediani alla 62'; chiude i giochi Del Sante nel recupero. Rimane dunque fermo a quota 66 il Parma, mentre l'Ancona - che continua così a sperare nei playout - sale a quota 27 in attesa di affrontare nel prossimo turno la FeralpiSalò in casa. Tre punti anche per la Reggiana, che in Abruzzo contro il Teramo riesce a vincere grazie a un gol di Guidone; nei primi 45 minuti non succede molto anche se gli emiliani sembrano scendere meglio in campo. Nella ripresa, seppur con poche emozioni, la formazione di Menichini riesce a conquistare il successo che gli permette di salire a quota 57 punti, tornando così alla vittoria dopo sei gare in attesa di affrontare il Gubbio. Il Teramo rimane invece a 34 e non riesce dunque ad allontanarsi dalla zona playout. Stesso risultato anche nella sfida tra Modena e Santarcangelo, al termine di una gara nervosa i gialloblù di Capuano vincono grazie a Diop, a segno dopo 67 minuti; combattuto il primo tempo con diversi interventi duri e qualche occasione soprattutto per la squadra di casa, che nella ripresa riesce così a conquistare tre punti meritati che le permettono di salire a quota 33 punti. Il Santarcangelo resta fermo a 44 raggiunto dalla Maceratese dopo questa giornata sottotono.

Triplo 3-2

Bella vittoria per il Pordenone contro il Fano, la formazione marchigiana che passi in vantaggio con Capezzani subisce poi le reti di Berrettoni (doppietta) e di Parodi per la squadra di Cuttone. Segna anche Germinale ma alla fine il risultato premia i friulani; il Fano parte meglio ma la squadra ospite riesce a uscire nel corso della gara e a conquistare poi i tre punti che le permettono di salire a quota 62 punti in classifica - agganciando momentaneamente il Padova al terzo posto. Resta ferma a 31 la formazione marchigiana che sul 2-1 ha avuto l'occasione del pareggio con il palo colpito da Melandri. Stesso risultato anche nella gara tra Forlì e Maceratese, dopo mezzo secolo la formazione allenata da Giunti torna a vincere al Tullo Morgagni. Gli ospiti passano in vantaggio con Quadri e subiscono il pareggio di Adobbati (in un primo tempo all'insegna dell'equilibrio) e poi chiudono il match ancora con Quadri e Turchetta. Chiude l'incontro l'inutile rete di Tonelli: primo tempo vivace che premia la Maceratese ora a 44 punti in classifica e a +11 sull'avversario di giornata. L'altro 3-2 di questo turno vede invece il Gubbio avere la meglio sul Mantova. Gli umbri ottengono così un'altra vittoria casalinga grazie alle reti segnate da Ferri Marini, Valagussa e Zanchi; per i biancorossi a segno Vinetot e Guazzo, ma i ragazzi di Graziani non riescono a pareggiare un match che nel primo tempo non ha regalato particolari sussulti - mentre nella ripresa ha visto la squadra di Magi salire a quota 53. Rimane a 34 il Mantova che rischia nuovamente di finire in zona playout.

Ok FeralpiSalò e Sudtirol

Vittoria rotonda della FeralpiSalò in casa contro il Bassano, 3-0 il risultato finale che premia i ragazzi di Michele Serena ora a quota 48 punti in classifica. I gol di Tassi e Guerra in un primo tempo tutto sommato equilibrato e di Bracaletti nella ripresa puniscono i giallorossi sempre fermi a quota 42 ma ancora a due lunghezze sulla zona play-off - in attesa di incontrare il Parma nel prossimo turno. Infine, nella seconda gara giocata alle 20:30, vince anche il Sudtirol contro il Lumezzane - sconfitto in casa degli altoatesini che conquistano tre punti pesantissimi e salgono a quota 38. A decidere è Gliozzi al 48', la squadra di Bertoni paga le difficoltà mostrate nel creare occasioni pericolose e viene così punita in avvio di ripresa. Resta così ferma a 30 punti la formazione rossonera (sempre al terz'ultimo posto in classifica a -2 dal Mantova 15º). A completare il 34º a turno la sfida dell'AlbinoLeffe contro la Sambenedettese e il derby vento tra Padova e Venezia in programma nella serata di domenica.

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky