user
10 giugno 2018

Playoff Serie C, Cosenza-Sudtirol 2-0: decidono Baclet e l'autogol di Frascatore. GOL e HIGHLIGHTS

print-icon

Con le unghie e con i denti: una notte magica per il Cosenza. La squadra di Braglia, dopo una partita gestita dall'inizio alla fine, riesce a ribaltare il risultato dell'andata e a volare in finale playoff. 2-0 nella bolgia del San Vito: decisivi il gol di Baclet e l'autogol di Frascatore allo scadere

SIENA FA FESTA AL MASSIMINO: CATANIA BEFFATO AI RIGORI

COSENZA-SUDTIROL 2-0

69' Baclet, 94' aut. Frascatore

TABELLINO

Cosenza (3-5-2): Saracco; Idda, Pascali, Pasqualoni; Corsi, Bruccini, Palmiero, Mungo, D’Orazio; Tutino, Okereke. All. P. Braglia.
Sudtirol (3-5-2): Offredi; Erlic, Vinetot, Frascatore; Tait,Broh, Berardocco, Fink, Zanchi; Costantino, Gyasi. All. Zanetti.

Primo tempo

Comincia la gara al San Vito di Cosenza, pieno in ogni ordine di posto per l'occasione speciale. Ritmi subito alti, squadre aggressive in mezzo al campo. Prima occasione del match proprio per il Cosenza: ottima azione di Mungo sulla sinistra, ma il cross morbido del centrocampista non trova per poco pronto Tutino sul secondo palo. La gara si gioca a centrocampo, le due squadre non si risparmiano. Prova a uscire dal guscio anche il Südtirol, ma tiene bene la difesa di casa.A fare gioco è il Cosenza, che deve necessariamente trovare il gol per rimettere in equilibrio il risultato dell'andata. Buona la palla di Palmiero in profondità per D'Orazio, ma blocca tutto in presa bassa Offredi, al primo intervento della gara. Al 19' ci prova ancora la squadra di Braglia: prova ad andare via sulla sinistra Okereke, ma su di lui, prima dell'ingresso in area, interviene pulito Erlic, abile a far carambolare la sfera sui piedi dell'attaccante. Bella l'iniziativa al minuto 27: sulla destra il capitano rossoblu Corsi va al cross dalla trequarti trova pronto in area Okerere, che però schiaccia in malo modo di testa e non impegna il portiere avversario. Nervosismo in mezzo al campo al 38’. Dopo un entrata decisa, Palmiero provoca Fink, che reagisce con una manata all'altezza del costato. L'arbitro Volpi e i suoi assistenti decidono però di non prendere provvedimenti. Al 33' prima chiara occasione della partita, sul destro di Mungo. Il centrocampista dei calabresi, dopo una respinta corta della difesa del Südtirol, prova a impensierire Offredi, ma il suo tiro termina alto sopra la traversa. Prova a rispondere la squadra di Zanetti, che si fa vedere per la prima volta in avanti. Buona azione sulla sinistra di Zanchi, il suo cross basso diretto al solissimo Gyasi trova però ben posizionato Saracco. Termina dopo un minuto di recupero la prima frazione al San Vito: tanto nervosismo, poche occasioni da gol. Meglio complessivamente il Cosenza, padrone del gioco ma mai davvero pericoloso dalle parti di Offredi.

Secondo tempo

Stessi 22 in campo nella ripresa. Subito nervi tesi, la sfida resta spezzettata come nella prima frazione. Al 55', continua a spingere il Cosenza, intenzionato ad alzare i ritmi per recuperare lo svantaggio maturato all'andata. Cambiano le due squadre: il Südtirol in avanti sostituisce Costantino con Candellone. I rossoblu inseriscono Baclet per Pasqualoni. Al 60' clamoroso gol mangiato da Tutino: perfetto il cross dalla destra di Mungo, ma l'attaccante ex Napoli mette fuori da due passi. Spinge a tutta il Cosenza, costretto intanto a inserire Loviso per l'infortunato Palmiero. Ci prova ancora Tutino, questa volta dalla distanza, ma è bravo Offredi a mettere in angolo. Ancora padroni di casa vicini al gol, questa volta con D'Orazio: sugli sviluppi di un calcio d'angolo, l'esterno rossoblu ci prova al volo dal limite, ma la palla finisce alta. Nella circostanza proteste animate di Pascali per una trattenuta in area di rigore. All'ennesimo tentativo il Cosenza trova la rete del vantaggio. A segnare il neo entrato Baclet, che, sul bel cross di Mungo, riesce in tuffo a infilare il portiere avversario. 1-0. I calabresi non accennano a calare il ritmo e provano subito l'assalto al raddoppio. Vicino al gol va questa volta Bruccini, che sul secondo palo non riesce a sfruttare la bella palla messa dentro da D'Orazio. Il Cosenza le prova tutte, riesce però a resistere la difesa dei trentini. Minuti finali accesi e pieni di emozioni. A un minuto dalla fine Baclet va vicinissimo al colpo del KO. Ancora propositivo sulla sinistra D'Orazio, che pesca in area l'attaccante francese: con un colpo di testa impegna in un super intervento Offredi. Con le unghie e con i denti: una notte magica per il Cosenza. La squadra di Braglia, dopo una partita gestita dall'inizio alla fine, riesce a ribaltare il risultato dell'andata e a volare in finale playoff. 2-0 nella bolgia del San Vito: decisivo il gol di Baclet e l'autogol di Frascatore allo scadere.

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' VISTI DI OGGI
I più letti di oggi