Il Real Madrid sprofonda in classifica. Zidane: "Tanta sfortuna, non meritiamo tutto questo"

Liga

L'allenatore francese sconsolato dopo l'ennesima sconfitta stagionale che mette a rischio anche il quarto posto: "La palla non vuole entrare, nello spogliatoio si parla solo di sfortuna. Obiettivi? Abbiamo ancora la Copa del Rey e la Champions, vogliamo riprenderci al più presto da questa crisi di risultati"

Il Real Madrid non riesce a uscire dalla crisi. I Blancos si trovano clamorosamente al quarto posto in classifica in Liga e nel pomeriggio sono incappati in una nuova, pesante sconfitta casalinga contro il Villarreal, ora a solo 1 punto di distanza in classifica. Sconsolato nella conferenza stampa post partita Zinedine Zidane, che così ha parlato: “Non meritiamo tutto questo - ha ammesso l’allenatore francese - il pallone non riesce a entrare in porta. Abbiamo fatto una buona gara, però se non si riesce a segnare diventa complicato. I giocatori sono tutti dispiaciuti: ci sono gare in cui non gira, ma a noi in questo momento non sta girando mai. Dopo gare come queste è difficile riacquisire la giusta confidenza con la vittoria”. E ancora: “Non sono qui per dire sempre le stesse cose: in questo momento quello che dobbiamo fare è lavorare, il nostro momento arriverà e dovremo farci trovare pronti. Dobbiamo pensare a qualcosa di positivo in un periodo così negativo: non pensiamo a vincere la Liga, ma solo la prossima partita”.

"Mentalmente non è facile, ma ne usciremo"

Un problema che sembra soprattutto psicologico quello del Real: “Mentalmente non è facile - ha continuato Zizou - parlo alla squadra dicendo loro che insieme possiamo uscire da questo momento. Oggi è dura, tutto si rivolta contro i noi: non meritato tutto ciò, non ho davvero spiegazioni. È una malasorte che dura, questa”. E giovedì un importante impegno in Copa del Rey: “Come ho detto dobbiamo raccogliere le cose negative del momento: giovedì dobbiamo giocare per 90’ con una voglia matta di vincere e cambiare la nostra situazione. È triste da dire, ma è così”. E nello spogliatoio… “Si parla di cattiva sorte, chiaramente. Il pallone è chiaro che non voglia entrare, seppur ci stiamo provando in tutti i modi. Questo è il calcio, abbiamo vissuto cose fantastiche e ora ci tocca un momento difficile”. Una battuta finale sugli obiettivi, ora che la Liga è sfuggita di mano e sembra avere un solo padrone, il Barcellona: “Conosciamo la situazione in cui siamo: abbiamo la Copa del Rey, abbiamo la Champions League. Lotteremo per cambiare, la cosa buona del calcio è che ti dà modo di riprenderti perchè ci sono tante partite da giocare”, ha concluso Zidane.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche