Zidane: "Volevo evitare la Juventus, abbiamo il 50% di possibilità di passare"

Liga
zidane_conferenza

L'allenatore dei blancos dopo il sorteggio di Nyon: "Giocheremo prima fuori casa e poi vedremo. Ogni volta che ritrovo i bianconeri mi ricordo degli anni che ho passato a Torino, mi piace giocarci contro anche se si tratta di un rivale che preferisco sempre non incontrare per diverse ragioni"

Dieci mesi dopo la finale di Cardiff il Real Madrid ritrova la Juventus di Massimiliano Allegri sulla sua strada. Questa volta saranno i quarti di Champions League, un doppio confronto che si annuncia spettacolare. All’indomani del sorteggio di Nyon, anche l’allenatore del merengues ha parlato in conferenza stampa - alla vigilia dell’incontro di campionato contro il Girona - anche dei bianconeri che dovrà affrontare con la sua squadra a inizio aprile. Queste le sue dichiarazioni: "Come vedo la Juventus? Forte, così come l’anno passato. È una squadra sempre competitiva e sarà un doppio confronto complicato e difficile per noi. Le possibilità di passare sono al 50%, giocheremo prima fuori casa e poi vedremo. Ogni volta che ritrovo i bianconeri mi ricordo degli anni che ho passato a Torino, mi piace giocare contro la Juve anche se si tratta di un rivale che preferisco sempre evitare per diverse ragioni. In ogni caso abbiamo pescato una grande squadra, a questo punto della competizione tutte sono buone squadre".

Sulle condizioni del gruppo

Passando poi a parlare delle condizioni del suo gruppo, Zidane ha aggiunto: "Bale non è triste, per nulla. È un giocatore che può essere diverso e su cui si può chiacchierare ma non è triste; è qui contento di restare con noi in questo club. In questa squadra è molto importante. Lucas Vazquez è sempre pronto perché è un grande professionista. Dà il 150% in ogni cosa che fa ed è in un momento buono di cui possiamo approfittare. Do molto valore a ciò che fa. Un futuro con Neymar a Madrid? Non so se possa giocare con la BBC ma i giocatori forti sempre possono convivere in qualsiasi squadra e in qualsiasi posizione. Quello che fa questo club lo fa sempre pensando all’importanza delle cose. Varane quando non ha problemi fisici ha la possibilità di essere più continuo ed è un giocatore straordinario. Domani giochiamo contro una squadra che sta facendo un’ottima stagione, questa Liga è molto competitiva e non ci sono squadre piccole. Come sempre la cosa più importante è andare a proporre il nostro gioco e lavorare bene per cercare sempre di vincere".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche