"Sono bimbi, non siate hooligan": ecco lo spot contro i papà-ultras

Liga

La Fondazione Brafa, un’associazione sportiva a carattere sociale con sede a Barcellona, ha lanciato la campagna "Sono bambini, non siate hooligan" per sensibilizzare i genitori a tenere un comportamento corretto durante le partite dei propri figli. Il video dell'iniziativa è diventato subito virale

Chi è abituato a seguire il mondo del calcio giovanile si trova sicuramente d’accordo su una tesi: i genitori, a volte, sono i peggiori nemici dei propri figli durante le partite tra bambini. Urla, incitamenti antisportivi, atteggiamenti carichi d’odio verso gli arbitri e gli avversari sono soltanto alcuni esempi delle scene deplorevoli che è possibile assistere nei campi di tutto il mondo durante i match tra formazioni giovanili. Il campo di calcio, che dovrebbe diventare il luogo dell’amicizia e del divertimento condiviso, diventa teatro di genitori particolarmente nervosi che trasmettono negatività non solo al proprio figlio, ma anche agli altri bambini, convinto di avere davanti dei calciatori professionisti piuttosto che dei semplici bimbi che vogliono giocare. La vittoria diventa l’unico scopo da perseguire, alla faccia degli insegnamenti che provano a portare avanti gli allenatori, che in questi casi svolgono anche un importante ruolo da educatore. La Fondazione Brafa, un’associazione sportiva a carattere sociale con sede a Barcellona, ha lanciato una campagna dal titolo "Sono bambini, non siate hooligan" per sensibilizzare i genitori a tenere un comportamento corretto durante le partite dei propri figli. Un video molto emozionante mostra un padre (interpretato da un attore) che esagera nell’incitare il proprio figlio, mettendo al primo posto il concetto di vittoria piuttosto che il semplice divertimento. La clip condanna l’atteggiamento dei “genitori ultras”, mettendo in scena un grottesco papà-hooligan.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche