Real Madrid, vicino il ritorno di Mariano Diaz. Siviglia beffato grazie ad una clausola particolare…

Liga
Mariano_Diaz_Lione_Getty

Ultimi giorni di calciomercato per quanto riguarda la Liga. Real Madrid molto attivo, soprattutto per la questione attaccante. Lopetegui, dopo la partenza di CR7, ha chiesto a Florentino Perez un 9, che sarà Mariano Diaz. L’attaccante classe 1993, grande protagonista con il Lione nell’ultima stagione, torna al Bernabeu. Beffato il Siviglia grazie ad una clausola particolare…

MARCELO, NOSTALGIA CR7: “CI MANCA”

REAL, PRIMA VOLTA SENZA PALLONI D’ORO
 

Il mercato, si sa, è fatto di storie pazze. Affari last minute o che saltano all’ultimo momento, trattative impensabili che si concludono, tanti soldi, entusiasmo, polemiche e…clausole. Già, ai giorni d’oggi queste la fanno da padrone. Soprattutto in casa Real Madrid. Un esempio è lo stesso Cristiano Ronaldo, blindato da Perez in tutti questi anni proprio grazie ad una clausola. Chi lo avesse voluto, avrebbe dovuto sganciare un miliardo di euro. Folle, prima che il fenomeno portoghese non decidesse di trasferirsi alla Juventus sfruttando un accordo verbale stipulato con il suo presidente.

La storia

Già, Florentino Perez. In Liga sono in corso gli ultimi giorni di mercato, che terminerà venerdì 31 agosto. E Il Real non sta a guardare, anche perché in attacco nessuno, per il momento, ha sostituito CR7. A Madrid è sbarcato solo il giovane Vinicius, che però non è una prima punta e che è stato mandato a farsi le ossa nel Castilla, la squadra B. Ecco allora che sembrerebbe chiuso l’affare che dovrebbe portare (O meglio, riportare) al Bernabeu Mariano Diaz. L’attaccante spagnolo ma naturalizzato dominicano, classe 1993, è cresciuto proprio nelle giovanili del Real Madrid. Poi, nella stagione 2016-2017, il salto in prima squadra e il poco spazio concessogli da Zidane. Solo 302 i minuti totali collezionati, 114 in campionato, ma è comunque riuscito a lasciare il segno con cinque gol e due assist. Troppo forte la concorrenza in avanti della BBC e di Morata, meglio dunque cambiare aria. E così Mariano ha sposato la causa del Lione con cui, nell’ultima stagione, è sceso in campo 45 volte segnando la bellezza di 21 gol e mettendo a segno 7 assist. Numeri importanti, che lo hanno consacrato nel calcio dei grandi.

La clausola pro Real

E che lo hanno messo al centro delle attenzioni di mercato da parte di alcuni club. Uno su tutti il Siviglia, che nella giornata di ieri è riuscito a trovare l’accordo con la squadra francese per riportare Mariano in Spagna sulla base di un’offerta da 30 milioni fissi più altri 5 di bonus. Peccato, però, che il club andaluso non abbia fatto i conti con il Real Madrid che, quando ha lasciato partire per 8 milioni di euro il suo talento fatto in casa destinazione Lione, lo ha fatto stipulando però in precedenza una clausola particolare. Questo accordo prevedeva che, in caso di un’offerta per Mariano da parte di un altro club, il Real potesse prendersi 48 ore di tempo per formulare una nuova offerta. Ma non è finita qui: il tutto condito, infatti, da un plusvalore pari al 35% del totale da sottrarre alla richiesta. Ecco quindi che il club di Florentino Perez pare essere sul punto di riportare a casa il proprio attaccante con un’offerta da 22 milioni (30 totali ai quali va sottratto il 35% del plusvalore pari a 8) più bonus.

La chiamata di Lopetegui

Storie di mercato, dunque. Storie di clausole. Intanto a godere è il buon Lopetegui, che avrà così il suo agognato 9. Importante anche una sua chiamata al giocatore per ribadirgli la stima e la fiducia, oltre che per garantirgli maggiore spazio rispetto alle annate precedenti. Real Madrid-Mariano Diaz, un nuovo matrimonio che potrebbe consolidarsi.
 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche