Barcellona, Dembelé denunciato dall'ex padrone di casa a Dortmund: l'ha lasciata in condizioni deplorevoli

Liga

All'attaccante francese, già al centro delle critiche per il suo rendimento, è stato chiesto un risarcimento di oltre 20 mila euro più gli interessi per aver lasciato la vecchia abitazione di Dortmund in condizioni deplorevoli. Ma non è l'unico problema di questa vicenda...

JUANFRAN: "MESSI? LO RIEMPII DI CALCI, MA LUI..."

566 GOL COL BARCELLONA, MESSI INSEGUE PELÈ

Non è il periodo più entusiasmante della carriera di Ousmane Dembelé. L'attaccante, infatti, non sta attraversando un buon periodo con il Barcellona, dove nelle ultime 8 partite stagionali è partito solo due volte da titolare, arrivando addirittura ad essere escluso per motivi tecnici dall'ultimo match di Liga contro il Betis, vinto dai biancoverdi con un pirotecnico 4-3. Non sono di certo in dubbio le qualità del giovane talento francese, quanto piuttosto il suo atteggiamento indisponente nei confronti di compagni, staff e allenatore. I suoi continui ritardi, uniti a una certa estraneità dal gruppo aumentano le difficoltà di integrazione, tanto che secondo L'Equipe si parla già di una sua possibile partenza. Come se non bastasse, il classe '97 è finito al centro della cronaca anche per fatti estranei al calcio. Il suo ex padrone di casa a Dortmund, infatti, lo ha citato in giudizio chiedendo 20 mila euro di risarcimento oltre agli interessi per le cattive condizioni con la quale l'ex giocatore del Borussia ha lasciato la sua casa, prima di andar via definitivamente dalla Germania. A riportare il contenuto della lettera presentata al tribunale dal 71enne Gerd Weissenberg è stata la Bild. "Dembelé ha causato danni considerevoli - si legge nel documento -, lasciando la proprietà affittata in condizioni deplorevoli".  "Ovunque c'erano spazzatura e rifiuti - ha poi aggiunto al quotidiano tedesco il proprietario di casa -. Nel frigo era presente cibo avariato, e anche negli armadi. Sul pavimento numerose borse di plastica vecchia, oltre a una serie di macchie. Dietro la porta c'era una pila di bollette non pagate. A quanto pare non sono stato l'unico ad essere ingannato". Le condizioni interne dell'abitazione non sono gli unici problemi riscontrati. Il contratto di locazione, infatti, non è stato rescisso nel periodo stabilito e il calciatore blaugrana non ha mai restituito le chiavi di casa, costringendo il proprietario a cambiare tutte le serrature. In ultimo il tribunale non ha alcun indirizzo di Dembelé a cui inviare la richiesta di risarcimento. Il francese ha passato certamente momenti migliori.

Fonte foto: Bild.de

    

Fonte foto: Bild.de

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche