Dalla Spagna: Real Madrid, Mourinho è il favorito. Solari verso l'esonero

Liga

Secondo quanto riportato da As, ore contate per Solari che, persa la fiducia dello spogliatoio, potrebbe salutare dopo la partita contro il Valladolid. Al suo posto il favorito è l’allenatore portoghese, che è al momento senza panchina e che gode della stima di molti giocatori

SCONTRO SERGIO RAMOS-FLORENTINO NELLO SPOGLIATOIO

CRISI REAL, CAPELLO SPIEGA I MOTIVI

Giorni bui per il Real Madrid, caduto in Champions dopo oltre mille giorni di predominio. Lo ha fatto nel peggiore dei modi, con una lezione di calcio subita al Bernabeu per mano dell’Ajax. Un 4-1 che non ha fatto altro che aggravare una settimana già negativa, con i Blancos battuti per due volte nel giro di pochi giorni dal Barcellona. Addio all’Europa dunque, ma anche alla Liga e alla Coppa del Re. Per questo, secondo quanto riportato da As, sono ore di riflessione per Florentino Perez e non solo. Il presidente del Real si sarebbe incontrato cil il direttore generale del club Jose Angel Sanchez. I due avrebbero discusso a lungo e nel dettaglio su quale allenatore puntare di qui a fine stagione. Sì, perché i senatori dello spogliatoio madrileno avrebbero perso ogni tipo di fiducia nei confronti di Santiago Solari, che andrà regolarmente in panchina nella sfida contro il Valladolid ma che sarebbe di fatto letteralmente esonerato. Detto questo, però, la società fatica a trovare il nome giusto a cui affidare la panchina, dal momento che la stagione non presenta nessun tipo di stimolo. Nessun tipo di traguardo per cui lottare.

Mourinho il primo nome

Il primo nome che viene fatto è quello di Josè Mourinho. Florentino Perez avrebbe pensato al portoghese che, dopo l’esonero allo United, è al momento “disoccupato”. Fonti interne avrebbero negato ogni tipo di contatto fra le parti, ma altre assicurano che niente sarebbe impossibile. Anche perché lo Special One godrebbe dell’appoggio di molti giocatori all’interno dello spogliatoio. Per questo l’ipotesi che porta all’ex allenatore dei Red Devils sarebbe quella più accreditata. Nessun contratto da rescindere, nessuna clausola da pagare. Mou è libero e sarebbe pronto ad iniziare una nuova avventura fin da subito. Dopo la prima esperienza che lo ha visto protagonista a Madrid dal 2010 al 2013, il portoghese potrebbe dunque tornare. Giornata lunghissima per Florentino Perez quindi, che ha cercato un po’ di relax nel basket. Ha assistito alla partita fra il suo Real e il Fenerbahçe, ma senza perdere di vista il telefono e tutte le novità possibili.
 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Le news della tua squadra del cuore sempre in homepage

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti per personalizzare la tua homepage di Sky Sport