Liga 2018-2019, 28^ giornata i risultati del sabato. Zidane rilancia il Real, Atletico ko

Liga

Uno dei grandi esclusi di Solari, Isco, sblocca la partita al Bernabeu nel giorno del ritorno di Zidane in panchina. Nella ripresa raddoppia Bale: Real a -9 dal Barcellona, capolista davanti all'Atletico. Celta Vigo fermo al terz'ultimo posto. Dopo le fatiche di Champions non si rialza l'Atletico che perde a Bilbao 2-0

LA  CLASSIFICA

REAL MADRID, I MOTIVI DEL RITORNO DI ZIDANE

REAL MADRID-CELTA VIGO 2-0

62' Isco, 77' Bale  

A 9 mesi dall'addio Zidane torna sulla panchina del Real Madrid: l'obiettivo è far cambiare marcia ai Blancos, che arrivano alla 28esima giornata di Liga dopo aver perso le ultime quattro partite interne considerando tutte le competizioni. Se contro il Celta Vigo dovesse arrivare la quinta sarebbe la prima volta nella storia del club. La voglia di riscossa del Real si vede subito: dopo essersi goduto l'abbraccio del Santiago Bernabeu Zidane assiste a un autentico bombardamento dei suoi giocatori verso l'area avversaria. 4-2-3-1 per i padroni di casa in cui spiccano le presenze di Bale, Marcelo e Isco. A sorpresa, però, la chance principale dell'1-0 è del Celta Vigo: dopo 16' colpo di testa di Maxi Gomez, fermato da una sensazionale parata di Navas fatta di riflessi, tecnica e preparazione. Il Real rallenta e torna all'attacco al 30', quando il sinistro di Bale colpisce a traversa. Il tiro in spaccata di Boufal innesca 4' dopo la reazione del Celta Vigo, ma è ancora il Real a sfiorare il gol al 36' con due grandi occasioni in 1 minuto: sinistro di Marcelo parato da Blanco e colpo di testa su calcio d'angolo di Sergio Ramos, finito di poco a lato.

Isco e Marcelo tornano protagonisti

Il copione si ripete nel secondo tempo: assedio in avvio del Real Madrid. Al 56' Modric con il destro da fuori area centra la porta del Celta Vigo, ma dopo la revisione al VAR l'arbitro Munuera annulla la rete per la posizione in fuorigioco giudicata influente di Varane. Il primo gol della nuova era Zidane porta la firma di Isco, proprio uno degli uomini lasciato a margini della squadra da Solari: al 62' è sua la zampata vincente sottoporta su assist di Benzema. Real in vantaggio, Isco segna e se ne va per lasciare il posto a Ceballos. I Blancos insistono cercando il raddoppio per mettere al sicuro il risultato, uno dei più attivi è Bale. Dopo la traversa del primo tempo nella ripresa il n.11 di Zidane è più fortunato: al 77' il suo destro su assist di Marcelo tocca il palo alla destra di Blanco, prima di finire in porta. E' l'ottavo gol in campionato di Bale. Celta Vigo definitivamente al tappeto: al fischio finale arriva la nona sconfitta nelle ultime dieci trasferte per la squadra di Escribá, che resta in zona retrocessione con appena 25 punti. Il Real Madrid riesce invece a ripartire dopo l'uscita in Champions salendo a 54 punti nella Liga, a -9 dalla vetta occupata dal Barcellona.

ATHLETIC BILBAO-ATLETICO MADRID 2-0

73' Inaki Williams, 85' Kodro

Se per il Real Madrid è stata la settimana della rinascita, grazie al ritorno di Zinedine Zidane, per l'Atletico Madrid è stata invece una settimana disastrosa. Prima il 3-0 subito dalla Juventus in Champions League con conseguente eliminazione, poi la brutta sconfitta subita dall'Athletic Bilbao in campionato che darà al Barcellona la possibilità di andare a +10 con un successo sul Real Betis e di fare un altro grande passo verso il titolo. Il 'Cholo' schiera tutti in attacco: Griezmann con Morata e Diego Costa. Ma, nonostante questo, l'Atletico Madrid non riesce a superare la difesa dell'Athletic Bilbao, molto più pericoloso quando si propone nella metà campo dei Colchoneros. E la squadra di Simeone crolla definitivamente nel secondo tempo. Al 73' Inaki Williams sblocca il risultato, all'85 Kenan Kodro chiude la partita. La sconfitta con la Juventus è ancora una ferita aperta e l'Atletico Madrid non è riuscito a superare la delusione Champions, subendo in Liga la seconda sconfitta in pochi giorni.

I più letti