Barcellona, Setién: "Vidal? Tatticamente disordinato, serve più equilibrio"

Liga

Le parole dell'allenatore in conferenza stampa prima della partita contro il Granada: "Ci sono giocatori che tendono a perdere la posizione in campo, con loro va fatto un lavoro specifico"

Inizierà al Camp Nou contro il Granada l'esperienza di Setién sulla panchina del Barcellona. Tre pareggi nelle ultime quattro partite sono costati cari a Valverde. Il Barcellona dovrà rispondere inoltre al Real Madrid, avanti in classifica di tre punti, dopo la vittoria contro il Siviglia. Il nuovo allenatore blaugrana nella conferenza stampa di presentazione della partita contro il Granada ha lasciato trapelare le prime indicazioni tattiche e le idee che vorrà imprimere al gioco della squadra. Protagonista anche Arturo Vidal, per Setién però il centrocampista cileno dovrà migliorare il suo modo di giocare per esprimere in campo i concetti del nuovo allenatore: "Senza riferirmi a nessun giocatore in particolare, ammetto di dare grande importanza all'organizzazione. È una cosa che non riguarda solo Vidal, Ci sono anche altri giocatori che tendono a perdere la posizione in campo. È un aspetto su cui insisteremo molto. Dovremo trovare un ordine per attaccare e difendere. Dovremo fare un lavoro specifico con questi giocatori mostrandogli anche dei filmati per migliorare. Perché è un aspetto molto importante del nostro modo di vedere il calcio.

"L'obiettivo è vincere giocando bene"

Tante le situazioni di calciomercato che coinvolgono la squadra balugrana, dai possibili partenti Rakitic e Vidal, al sostituto di Suarez che dovrà rimanere fuori per almeno 4 mesi: "È troppo presto per prendere decisioni sul mercato. Non mi piace muovermi di impulso, voglio prima conoscere tutto ciò che c'è da sapere su questa squadra e poi fare delle valutazioni definitive" ha detto il nuovo allenatore blaugrana. "In settimana abbiamo lavorato bene – ha continuato Setién - L'obiettivo è quello di vincere sempre, se giocheremo bene avremo più possibilità di vincere. Cercherò sempre di far giocare bene la mia squadra".

I più letti