Espanyol-Atletico Madrid 1-1

Liga
default

Un gol segnato da Ñíguez ha permesso all'Atletico Madrid di riacciuffare l'Espanyol. Nel match della ventiseiesima giornata della Liga spagnola, l'autorete di Savic sblocca la partita che però termina sul punteggio di 1-1

Due gol e un punto a testa. Questo l'esito della sfida tra Espanyol e Atletico Madrid con il risultato finale che ci dice che le due squadre si sono equivalse quanto a finalizzazione della costruzione offensiva. In realtà il match è stato sbloccato da un episodio sfortunato e quindi il merito non è totalmente da ascrivere a chi è passato in vantaggio. Correva il 24° minuto quando Stefan Savic ha infilato la propria porta. Lo svantaggio non ha gettato nello sconforto l'Atletico Madrid . La situazione è tornata in parità grazie a Saúl Ñíguez che ha segnato il gol del definitivo pareggio (1-1) al minuto 46 salvando da una sconfitta l'Atletico Madrid.

Lo sfortunato autogol di Stefan Savic nell'Atletico Madrid ha sbloccato il risultato al 24° minuto, prima che il suo compagno di squadra (Ñíguez) riuscisse a pareggiare l'incontro al 46°
Entrambi i portieri si sono dovuti arrendere solo nell'occasione del gol: 3 parate per Jan Oblak (Atletico Madrid), mentre Diego López (Espanyol) è stato impegnato in 1 intervento.

Molto agonismo in campo con 7 cartellini gialli in totale: di cui 4 per l'Atletico Madrid e 3 per l'Espanyol.

In questo pareggio l'Espanyol ha effettuato più tiri (9-5). L'Atletico Madrid, invece, ha dominato il possesso palla (62%) e ha battuto più calci d'angolo (4-3).

Gli ospiti hanno completato con successo più del doppio dei passaggi dell'avversario (365-165): si sono distinti Ñíguez (62), Koke (51) e Partey (46). Per i padroni di casa, Leandro Cabrera è stato il giocatore più preciso con 26 passaggi riusciti.

Bernardo Espinosa nonostante non abbia segnato è stato il giocatore che ha tirato di più per l'Espanyol: 4 volte di cui 1 nello specchio della porta. Per l'Atletico Madrid è stato Saúl Ñíguez a provarci con maggiore insistenza concludendo 2 volte, entrambe nello specchio della porta.
Nell'Espanyol, l'attaccante Raúl de Tomás pur senza brillare è stato il migliore dei suoi per contrasti vinti (14 ma si contano anche 20 duelli persi). Il centrocampista Thomas Partey è stato invece il più efficace nelle fila dell'Atletico Madrid con 15 contrasti vinti (21 effettuati in totale).


Espanyol (4-1-4-1 ): Diego López, D.Vilá, B.Espinosa, Javi López (Cap.), L.Cabrera, S.Darder, A.Iturraspe, Wu Lei, A.Embarba, V.Sánchez, R.de Tomás. All: Abelardo Fernández
A disposizione: J.Calleri, Ó.Melendo, M.Vargas, F.Calero, V.Gómez, A.Pedrosa, A.Prieto.
Cambi: J.Calleri <-> L.Wu (71'), Ó.Melendo <-> A.Iturraspe (71'), A.Pedrosa <-> A.Embarba (81')

Atletico Madrid (4-4-2 ): J.Oblak, S.Savic, Felipe, K.Trippier, Renan Lodi, T.Partey, Koke (Cap.), S.Ñíguez, Y.Carrasco, Á.Correa, Á.Morata. All: Diego Simeone
A disposizione: M.Llorente, Vitolo, Diego Costa, João Félix, M.Hermoso, S.Vrsaljko, A.Adán.
Cambi: J.Sequeira <-> Y.Carrasco (56'), D.Da Silva Costa <-> Á.Morata (63'), V.Machín Pérez <-> Á.Correa (69')

Reti: 24' Aut. Savic (Atletico Madrid), 46' Ñíguez (Atletico Madrid).
Ammonizioni: A.Embarba, V.Sánchez, J.López Rodríguez, F.de Almeida Monteiro, T.Partey, J.Resurrección, R.Lodi dos Santos

Stadio: RCDE Stadium
Arbitro: Javier Alberola Rojas

Contenuto creato con software di intelligenza artificiale

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche