Suarez e i 500 gol: regalato un pallone per ogni rete a club giovanili

l'idea

Con la rete segnata all’Alaves, l’uruguaiano ha tagliato il traguardo dei 500 gol segnati in carriera. 500 palloni mandati in rete e 500 palloni donati a ogni squadra giovanile delle città dove ha giocato dai suoi inizi a oggi. Allegata al regalo anche un'emozionante lettera di ringraziamento

Un cross che arriva dalla destra, lui che si avventa di testa: palla contro il palo, poi in gol. Un gol come tanti altri, ma importantissimo. Non solo per l’Atletico Madrid, che grazie alla rete di Luis Suarez ha battuto l’Alaves e ha mantenuto le distanze in vetta in Liga, ma anche per lo stesso uruguaiano, che siglato il 500° gol della sua carriera. Un traguardo a cui sono arrivati in pochi e che ha voluto celebrare con un gesto simbolico. L’attaccante infatti ha donato 500 palloni alle squadre di calcio giovanili con sede in ciascuna delle città nelle quali ha giocato: Montevideo, Groningen, Amsterdam, Liverpool, Barcellona e Madrid. Allegata ad ogni pallone questa lettera.

La lettera di Luis Suarez

vedi anche

Suarez: "La prof mi mandò il pdf prima dell’esame"

500 gol e ancor più ricordi.

È cominciato tutto in Uruguay.

Quando feci il mio debutto tra i professionisti con la squadra dei miei sogni da bambino. Non pensavo potesse andar meglio di così. Poi abbiamo vinto il campionato insieme.

Ero pronto per lo step successivo e trasferirmi in Europa a 19 anni ne era uno enorme. Non avrei potuto farlo senza la fiducia e il supporto delle persone di Groningen, il club e i tifosi.

Amsterdam mi ha reso ciò che sono. Difficilmente c'è stato un posto migliore per imparare e crescere come giocatore. Esser stato il capitano di una simile squadra resta uno dei momenti salienti della mia carriera.

E Liverpool? Liverpool è stata speciale. Il legame con i tifosi mi ha motivato ad arrivare alla sfida di giocare in una lega così competitiva.

La città pazzesca di Barcellona mi ha accolto a braccia aperte. Sono riuscito a giocare con i migliori calciatori del mondo e a conquistare l'Europa. Cosa avrei potuto chiedere di più?

Ora sono a Madrid e mi sto divertendo a lottare per questo club. Spero di segnare molti più gol e non vedo l'ora di rivedere i tifosi negli stadi per festeggiare insieme.

Tra tutte queste cose, rappresentare il mio paese nelle competizioni più importanti è sempre stato il massimo onore.

Potreste non saperlo, ma avete avuto un ruolo in ogni gol che ho segnato finora. E oggi, vi ringrazio: ogni singolo tifoso che ha supportato le mie squadre negli anni, da Montevideo a Madrid, da 0 a 500. E oltre.

 

Luis Suarez

lettera suarez

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.