Psg, Verratti ko: nessuna lesione, confermata la distorsione alla caviglia sinistra

Ligue 1

Il centrocampista italiano, che era uscito molto dolorante al 20’ del primo tempo della gara contro il Guingamp, si è sottoposto a risonanza magnetica: confermata la distorsione alla caviglia sinistra. L’obiettivo di Tuchel è quello di riaverlo al top per il doppio impegno di Champions contro lo United

PSG DA RECORD: 9-0 AL GUINGAMP. VERRATTI KO

IL PSG, NEYMAR E LA CORSA DEI DROMEDARI IN QATAR
 

Nel 9-0 del Psg sul povero Guingamp l’unico a non sorridere è stato Marco Verratti. Sì, perché il centrocampista italiano non ha partecipato alla festa dei suoi compagni di squadra, capaci di vendicarsi ai danni di coloro che li avevano eliminati dalla Coppa di Lega con la vittoria casalinga più larga della propria storia. Al 20’ del primo temo, infatti, Verratti è stato costretto ad abbandonare il campo a causa di un problema alla caviglia. Sostituito da Julian Draxler, il giocatore è stato trasportato subito in ospedale per una risonanza magnetica. A preoccupare ulteriormente sono state le parole nel post gara di Thomas Tuchel: “Sente molto dolore, siamo preoccupati”. Il Psg ha pubblicato un comunicato sul proprio sito ufficiale, in cui ha spiegato l’entità dell’infortunio: “La risonanza magnetica eseguita a Marco Verratti la scorsa notte, dopo la partita contro Guingamp, ha confermato una distorsione alla caviglia sinistra senza nessun altro infortunio” si legge. Da determinare i tempi di recupero. La speranza è quella di riavere Verratti a disposizione per il doppio confronto in Champions contro lo United, con la gara di andata in programma il prossimo 12 febbraio.

Psg, numeri da record

Il Psg dovrà dunque fare a meno al momento di Verratti, che fin qui ha raccolto 20 partite in totale. Il classe 1992, che aveva concluso la scorsa stagione in anticipo a causa di problemi fisici agli adduttori, era tornato in campo a metà settembre. Da lì 12 gare da titolare in Ligue 1, prima del nuovo infortunio, che lo ha costretto a fermarsi nuovamente. Chi non arresta la propria marcia, però, è il Psg: 17 vittorie in 19 giornate in campionato, la bellezza di 62 gol fatti e appena 10 subiti. Il tutto tradotto nei 13 punti di vantaggio dal Lille secondo, che ha anche due partite in più. A testimonianza della superiorità dei parigini anche la classifica marcatori, che vede il podio interamente occupato da Mbappè (17 reti), Cavani (14) e Neymar (13). Quella contro il Guingamp è la vittoria più larga di sempre ottenuta in casa. In trasferta era già successo, il 13 marzo del 2016 contro il Troyes. Zlatan Ibrahimovic segnò un poker, Cavani una doppietta. Poi reti di Pastore, Rabiot e un autogol di Saunier portarono il punteggio sul 9-0. Il Psg è riuscito a eguagliare se stesso.
 

I più letti