Coronavirus, Di Maria-Paredes bevono il mate a distanza: "Restiamo tutti a casa"

coronavirus

Cambiano le abitudini al tempo del coronavirus. I due giocatori del Psg si sono bevuti il mate a distanza, ognuno dalla propria abitazione, e hanno scambiato due chiacchiere: "Stare in casa è dura, ma dobbiamo farlo tutti per risolvere questa crisi"

CORONAVIRUS, GLI AGGIORNAMENTI IN DIRETTA

L'emergenza coronavirus ha costretto molte persone a cambiare le proprie abitudini. I sudamericani, ad esempio, hanno quella di bere il mate, un infuso di erbe che è diventato molto diffuso anche tra i calciatori europei durante l'ultimo Mondiale. È anche un modo per passare del tempo insieme e scambiare due chiacchiere, cosa che nella maggior parte dei Paesi non è al momento possibile a causa delle norme vigenti per combattere il contagio da Covid-19. Di Maria e Paredes, però, non hanno rinunciato a farsi compagnia e hanno bevuto il mate insieme, ma ognuno sul balcone della propria abitazione. I due giocatori del Psg, infatti, hanno condiviso una serie di stories su Instagram, in cui si sono scambiati qualche battuta a pochi metri di distanza e hanno raccontato come stanno vivendo la loro quarantena, chiudendo con un appello per tutti. "Sto impazzendo" si dicono reciprocamente all'inizio i due argentini, con Di Maria che, scherzando, fa finta di passare il mate al compagno di squadra. La story successiva, infatti, mostra l'ex Roma che beve la sua tazza e ringrazia l'amico con ironia: "È già marcio". Poi la conversazione continua ed El Fideo confessa le sue sensazioni:" Amico, non sopporto più di essere rinchiuso - dice -. Spero che tutti siano chiusi in casa, così tutto questo finirà presto, vero?" e Paredes lo tranquillizza: "Sì, andrà così. Andrà meglio per tutti, non ti preoccupare".

CALCIO: SCELTI PER TE