01 settembre 2017

Qualificazioni Mondiali: ok Inghilterra e Germania. Crolla la Polonia

print-icon
ger

Faticano inglesi e tedeschi. La squadra di Southgate vince 4-0 a Malta ma la sblocca solo al 53' con Kane. Hummels regala il successo ai tedeschi in Repubblica Ceca all'88'. Bel successo della Danimarca che demolisce 4-0 la Polonia

RISULTATI E CLASSIFICHE DELLE QUALIFICAZIONI MONDIALI

Gruppo C

REPUBBLICA CECA-GERMANIA 1-2

4' Werner (G), 81' Darida (R), 88' Hummels (G)

Sembrava non dovesse più arrivare la vittoria, dopo aver dominato la gara, essere passata in vantaggio dopo soli 4' e controllato il match prima di subire il pari nel finale. E che pari era stato: un gol di Darida con un destro potente finito all'incrocio dei pali. E, invece, a tempo quasi scaduto è arrivata la "zuccata" di Hummels (in evidente posizione di fuorigioco) a regalare il successo ai tedeschi: settimo in sette partite. Grazie a questa vittoria la squadra di Loew mantiene 5 punti di vantaggio sull'Irlanda del Nord e ormai ha la strada spianata verso Russia 2018.

NORVEGIA-AZERBAIGIAN 2-0

32' rig. King, 59' aut. Sadygov

Non ci stava la Norvegia a rimanere lì tra le delusissime del gruppo C. La squadra di Lagerbaeck vince in casa e riguadagna posizioni più degne di classifica. La Norvegia segna un gol per tempo e grazie a questo successo appaia proprio l'Azerbaigian a quota 7, a due lunghezze dalla Repubblica Ceca.

SAN MARINO-IRLANDA DEL NORD 0-3

69' e 75' Magennis, 78' rig. Davis

Stava per riuscire il colpaccio a San Marino. Quanta fatica per l'Irlanda del Nord nel battere un avversario decisamente inferiore. Eppure la nazionale della Repubblica del Titano ha resistito per quasi 70' prima di capitolare e lasciare i tre punti ai verdi d'Oltremanica. Magennis mattatore: due gol in 6', poi un rigore di Davis ha chiuso i giochi. Con questa vittoria e la contemporanea sconfitta della Repubblica Ceca, l'Irlanda del Nord è praticamente certa del secondo posto e resta a -5 dalla Germania.

Gruppo E

DANIMARCA-POLONIA 4-0

15' Delaney, 41' Cornelius, 59' Jorgensen, 88' Eriksen

Che fosse una trasferta non particolarmente semplice lo si sapeva. Ci si aspettava di più però dalla Polonia. Un 4-0 con annessa lezione di calcio e un discorso qualificazione nuovamente riaperto. I danesi hanno disputato un match attento, sono riusciti a controllare senza troppi problemi l'uomo più pericoloso degli avversari, ovvero Lewandowski, e non hanno sbagliato nulla in fase di finalizzazione. La gara si mette subito bene per i danesi grazie al gol di Delaney dopo un quarto d'ora. Raddoppia Cornelius, attaccante dell'Atalanta prima del break. Jorgensen (bomber del Feyenoord), la chiude dopo soli 60'. Nel finale Eriksen mette la ciliegina sulla torta con un destro a giro imparabile. La Danimarca con il Montenegro e si porta a -3 dalla Polonia.

KAZAKHSTAN-MONTENEGRO 0-3

31' Besovic, 53' Beciraj, 63' Simic

Il Montenegro ora ci crede. La qualificazione diretta ai Mondiali non è più un miraggio. La classifica si accorcia grazie al successo nella non semplicissima trasferta in Kazakhstan. La nazionale Tumbakovic liquida la pratica con un 3-0 che non ammette repliche. Dopo mezz'ora di equilibrio è Besovic ad aprire le danze. Nella ripresa arrotondano il punteggio Beciraj e Simic. Grazie anche alla vittoria della Danimarca sulla Polonia, il Montenegro sale a -3 proprio dalla Polonia appaiato anche alla Danimarca. In questo raggruppamento ci sarà da giocarsi la qualificazione fino in fondo.

ROMANIA-ARMENIA 1-0

91' Maxim

Sembrava una gara stregata e invece la sorte ha premiato la caparbietà della Romania, che vince il match in extremis grazie a un gol, di tacco e nel recupero, segnato da Maxim. I rumeni avevano sbagliato un calcio di rigore con Stancu al 53' e in quell'occasione era stato espulso Voskanyan. Nonostante la superiorità numerica, la squadra di Daum ha faticato moltissimo. Grazie a questa vittoria la Romania sale a quota 9, ancora troppo lontana dai 13 di Danimarca e Montenegro.

Gruppo F

MALTA-INGHILTERRA 0-4

53' e 92' Kane, 85' Betrand, 90' Welbeck

Così come l'Irlanda del Nord, ha faticato, e molto, anche l'Inghilterra nell'ex colonia di Malta. La squadra di Southgate ha dominato il gioco in lungo e in largo ma è mancata a lungo sotto il profilo della finalizzazione. Per oltre 50' gli avversari sono riusciti a inaridire le fonti di gioco inglesi e solo un guizzo di Kane è riuscito a schiodare il risultato da uno 0-0 che avrebbe avuto dell'incredibile. A match aperto, l'Inghilterra ha dilagato, Bertrand ha tranquillizzato tutti segnando il 2-0 a 5' dalla fine, poi Malta ha mollato: ancora gol di Kane (10 con la maglia della nazionale) e chiusura di Welbeck. Inghilterra sempre prima a +2 sulla Slovacchia.

LITUANIA-SCOZIA 0-3

25' Armstrong, 30' Robertson, 70' McArthur

Torna a sperare la Tartan Army. Nel bivio fondamentale verso Russia 2018, la squadra di Strachan imbocca la via giusta e vince in Lituania 3-0 mostrando anche delle buone qualità. Merito di Armstrong, fantasista mancino del Celtic, che accende la squadra e apre la partita. Dopo soli 5' Robertson mette in ghiaccio la vittoria e McArthur rifinisce un risultato che restituisce alla Scozia l'ambizione di poter partecipare ai playoff in virtù della sconfitta della Slovenia contro la Slovacchia che però rimane distante 4 punti.

SLOVACCHIA-SLOVENIA 1-0

81' Nemec

Ha rischiato di dire addio alla possibilità di agganciare l'Inghilterra e di compromettere almeno il secondo posto riportando in partita anche la Scozia. E, invece, non Hamsik, ma Nemec è riuscito a regalare alla sua squadra tre punti preziosi che valgono ancora speranze di vincere il girone. Partita ostica quella contro la Slovenia, dove Hamsik ha più volte cercato la via del gol ma ha sempre trovato di fronte un prontissimo Oblak. Ma alla fine la vittoria è arrivata lo stesso. Hamsik spera di andare al Mondiale senza passare dai playoff.

I PIU' VISTI DI OGGI