Qualificazioni Mondiali: balzo Cile, 4° dopo il 2-1 all'Ecuador. Ko della Colombia contro il Paraguay

Mondiali

Andrea Marinozzi

Nel penultimo turno dei gironi sudamericani di qualificazione ai Mondiali di Russia 2018, a sorridere è soprattutto il Cile, ora al 4° posto dopo aver battuto 2-1 l'Ecuador, che invece esce aritmeticamente fuori dai giochi. Ko casalingo della Colombia con il Paraguay: 1-2 che regala all'Argentina la possibilità di accedere ancora alla fase finale

ARGENTINA-PERU' 0-0

LA CLASSIFICA DEL GIRONE SUDAMERICANO

CILE-ECUADOR 2-1
22' Vargas (C), 82' Ibarra (E), 85' Sánchez (C)

Il tabellino:
CILE
 (4-4-2): Bravo; Isla, Medel, Diaz, Beasejour; Silva, Vidal, Hernandez, Gutierrez; Vargas, Sanchez. A disposizione: Roco, Mena, Maripan, Pulgar, L. Valencia, Pinares, Puch, Rodriguez. CT: Pizzi

ECUADOR (4-4-2): Banguera; Velasco, Arreaga, Arboleda, Ramírez; Orejuela, Cevallos, Valencia, Ibarra; Velancia, Ordóñez. A disposizione: Aimar, Arroyo, Caicedo, Cifuente, Cortez, Estrada, Feraud, Gaibor, Garces, Intriago, Johnson. Ct: Celico

Nella noche de fútbol del calcio sud americano, il Cile torna a fare sul serio. Dopo due sorprendenti sconfitte consecutive vince 2-1 contro l’Ecuador e si porta dal sesto al terzo posto in classifica. Nel primo tempo ci pensa Vargas, l’ex Napoli, a sbloccare il risultato con il suo 35esimo gol in Nazionale.

Nel secondo tempo, brutta notizia per la Roja, Vidal si fa ammonire e per questo salterà la gara decisiva contro il Brasile. Pochi minuti e l’Ecuador a sorpresa trova il pari con Romario Ibarra. Il Cile però, aspettando il bel gioco, dimostra carattere: 2 minuti è nuovo vantaggio con Alexis Sanchez. Azione nata da una bella palla recuperata da Vidal.

Ora diventa decisiva la gara di San Paolo contro il Brasile. Sono bastati 90 minuti per cancellarne 180 disastrosi ed ora il futuro è di nuovo nelle loro mani…

di Paolo Redi

COLOMBIA-PARAGUAY 1-2
79' Falcao (C), 89' Cardozo (P), 90 'Sanabria (P) 

Il tabellino:
COLOMBIA (4-2-3-1)
: Ospina; Arias, C. Zapata, D. Sanchez, Fabra; C. Sanchez, Ab. Aguilar; Cuadrado, James Rodriguez, Cardona; Falcao. A disposizione: Vargas, Castellanos, D. Zapata, Muriel, Bacca, Moreno, Medina, O. Murillo, Uribe, Barrios, Cuellar, Charà. Ct: José Pekerman.

PARAGUAY (4-2-3-1): Silva; Moreira, Da Silva, Goez, Alonso; Caceres, Riveros; A. Romero, O. Romero, Delris Gonzalez; Barrios. A disposizione: Fernandez, Al. Aguilar, Valdez, Camacho, Balbuena, Samudio, Bareiro, Ortiz, Rod. Rojas, Piris, Dominguez, Sanabria. Ct: Francisco Arce.

Cinque minuti di pura follia calcistica. Non si può spiegare in altri termini il clamoroso finale di partita tra Colombia e Paraguay. I Cafeteros, praticamente già in viaggio per la Russia, rovinano tutto con due amnesie difensive e tre clamorose occasioni gettate al vento. Ora dovranno fare scalo in Perù e guadagnarsi il prosieguo del viaggio verso il Mondiale.

L'Albirroja, eliminata fino a cento secondi dal novantesimo, approfitta degli errori colombiani e conquista in maniera incredibile il diritto di giocarsi fino all'ultima partita la qualificazione (in casa contro il Venezuela).

Un finale da brividi giunto al termine di una gara scossa al 18' dal palo del paraguagio Gonzalez, cui seguono le occasioni colombiane capitate a Cardona, Davinson Sanchez, Cuadrado e Falcao, con Silva decisivo in tre casi.

Dal 65' le emozioni si moltiplicano. I gemelli Romero spaventano Ospina, James sfiora il gol con un rimpallo fortunoso. Il "Metropolitano" è pronto per esplodere e lo fa al 78', quando Falcao scavalca Silva con un pallonetto su millimetrico lancio di Charà. 

Sembra il gol qualificazione, ma la follia s'impadronisce degli ultimi minuti. Zapata e Ospina sbagliano su un pallone lanciato in area senza troppe pretese e Cardozo, di ritorno in nazionale quasi per caso (infortunio di Barrios) a quattro anni dall'ultima volta, firma il pareggio. La Colombia non ci sta e in due minuti e mezzo ha tre occasioni clamorose per segnare: Charà, Arias e Fabra sprecano l'impossibile, il Paraguay ringrazia e segna con Sanabria, uno che di gol pesanti nel recupero se ne intende (chiedere al Real Madrid). Finisce 1 a 2. Tutto rimandato alla notte tra martedì e mercoledì. Un'altra pazzesca noche de fútbol.

I più letti