Risultati qualificazioni Mondiali Russia 2018, la Spagna accede alla fase a gironi. L'Islanda sorpassa la Croazia

Mondiali

La Nazionale di Lopetegui travolge 3-0 l'Albania di Panucci e stacca il pass per la fase a gironi del Mondiale di Russia 2018. Fallisce invece la sua prima occasione la Serbia, che cade in trasferta sul campo dell'Austria. Ribaltone incredibile nel gruppo I, dove l'Islanda conquista la vetta

L'ITALIA VIENE FERMATA DALLA MACEDONIA: FINISCE 1-1

CLICCA QUI PER RISULTATI E CLASSIFICHE

GRUPPO G


SPAGNA-ALBANIA 3-0
16' Rodrigo, 23' Isco, 27' Thiago

Gioca bene, si diverte e fa divertire la Spagna di Lopetegui, che accede alla fase finale del Mondiale di Russia 2018 vincendo il gruppo G. Ad Alicante gli iberici si impongono facilmente per 3-0 sull’Albania di Panucci grazie alle reti di Rodrigo, Isco e Thiago Alcantara. Le buone notizie arrivano anche dall’esordio con la Roja del giovane terzino Odriozola, autore dell’assist per il definitivo 3-0 e tra i protagonisti del netto successo. Ancora polemiche invece su Gerard Piqué: il centrale difensivo del Barcellona, che nei giorni scorsi si era schierato a favore dell’indipendenza della Catalogna, è stato ripetutamente fischiato dal pubblico di Alicante sia in campo che al momento del cambio. La Spagna stacca il pass per il Mondiale di Russia, dove sarà sicuramente tra le favorite.

ITALIA-MACEDONIA 1-1
40' Chiellini (I),  77' Trajkovski (M)

Doveva arrivare una vittoria, allo stadio "Grande Torino" gli azzurri invece pareggiano 1-1 contro la squadra di Goran Pandev. Trajkovski al 77' risponde a Chiellini e apre le polemiche sulla Nazionale di Ventura. L'Italia infatti, nonostante l'impegno agevole contro la Macedonia, delude e rimanda la qualificazione agli spareggi. Buffon e compagni non sono ancora aritmeticamente ai playoff per il Mondiale: diverse rivali possono prendere il nostro posto tra le migliori seconde (e agli spareggi ne passeranno 8 su 9).

LIECHTENSTEIN-ISRAELE 0-1
22' Tibi

Abbandonata ormai ogni speranza di qualificarsi al Mondiale, Israele e Liechtenstein scendono in campo a Vaduz solo per l’onore. Gli ospiti si portano in vantaggio al 22’ sugli sviluppi di un calcio d’angolo: Hemed si vede respingere il colpo di testa da Jehle, ma sulla ribattuta si fa trovare pronto Tibi e fa 1-0. E’ il gol che regala i tre punti alla nazionale del ct Levy e che permette ad Israele di tornare alla vittoria dopo 4 sconfitte consecutive nel girone. L’ultimo successo era datato 12 novembre 2016: il 3-0 contro l’Albania.

GRUPPO I


TURCHIA-ISLANDA 0-3

32' Gudmundsson, 39' Bjarnason, 50' Arnason

L’Islanda vuole continuare a sognare. Soltanto un mese fa una qualificazione ai Mondiali della Nazionale che aveva stupito tutti eliminando l’Inghilterra a Euro2016 sembrava impossibile, ma i successi contro le dirette avversarie Ucraina e Turchia hanno rilanciato gli Islandesi, che ora sono i grandi favoriti del gruppo I. Infatti nell’ultima giornata l’Islanda, che si trova al primo posto in solitaria con 19 punti, affronterà il Kosovo in casa e con un successo sarebbero aritmeticamente primi. Fuori dai giochi invece la Turchia, fatale proprio questa inaspettata sconfitta interna: dopo l’addio di Terim e l’arrivo di Lucescu i turchi sembravano aver ritrovato sicurezza, invece all’Ataturk Stadium di Eskisehir è un monologo dell’Islanda, che domina dall’inizio e passa con i gol di Gudmundsson, Bjarnason e Arnason.

CROAZIA-FINLANDIA 1-1
57' Mandzukic (C), 90' Soiri (F)

Disastro della Croazia a Rijeka: i padroni di casa non riescono a superare la modesta Finlandia nonostante il gol di Mandzukic e rinunciano quasi definitivamente ad accedere direttamente ai gironi di Russia 2018. L’attaccante della Juventus regala il momentaneo vantaggio e supera Eduardo Da Silva nella classifica dei migliori marcatori della Nazionale biancorossa, portandosi al secondo posto con 30 reti, dietro solamente all’irraggiungibile Suker (45 reti). Nel finale la Finlandia trova il pareggio con Soiri, autore di un gol che cambia completamente gli equilibri del girone alla sua prima partita con la Nazionale. La Croazia si giocherà tutto nell’ultima giornata sul campo dell’Ucraina, dove grazie alla differenza reti basterà un pareggio.

KOSOVO-UCRAINA 0-2
60' aut. Paqarada, 88' Yarmolenko

Era un’occasione importante per l’Ucraina, impegnata a Scutari contro il Kosovo fanalino di coda del girone. E la nazionale di Shevchenko riesce a sfruttarla e ad agganciare la Croazia al secondo posto del gruppo, approfittando dello scontro diretto tra Islanda e Turchia. A regalare il successo agli ospiti sono un autogol di Paqarada su cross di Konoplyanka e un tap-in di Yarmolenko che chiude la partita nel finale. Adesso la squadra Shevchenko si giocherà le sue chance di qualificazione in casa proprio contro la Croazia.

GRUPPO D
 

IRLANDA-MOLDOVA 2-0
2' e 19' Murphy

In attesa della sfida con il Galles dell’ultima giornata, decisiva per conquistare il secondo posto, l’Irlanda batte 2-0 in casa la Moldova. La squadra di O’Neill passa in vantaggio dopo appena 2’. A sbloccare il match è Murphy: sugli sviluppi di una rimessa laterale lunga battuta da Ward, l’attaccante del Nottingham Forest si avventa sul pallone dopo una deviazione e con un tocco sotto porta batte Cebanu. E’ ancora lui a firmare il raddoppio con un colpo di testa in corsa sull’assist dalla sinistra del solito Ward. Prima doppietta in nazionale per Murphy e partita in discesa per gli uomini di O’Neill che nella ripresa amministrano il vantaggio e portano a casa un successo fondamentale per continuare a sperare negli spareggi.

AUSTRIA-SERBIA 3-2
11' Milivojevic (S), 25' Burgstaller (A), 76' Arnautovic (A), 83' Matic (S), 90' Schaub (A)

La Serbia era arrivata a Vienna con tutte le intenzioni di chiudere il discorso qualificazione, ma non aveva fatto i conti con l’Austria. Serviva una vittoria alla formazione di Muslin per staccare il pass per Russia 2018 con un turno di anticipo e invece finisce ko sotto i colpi di Burgstaller, Aranautovic e Schaub. La rete di Milivojevic dopo 11’ sembrava aver dato inizio alla festa serba, ma la squadra di Koller riesce a reagire portando a casa un successo meritato, nonostante non avesse più nulla da chiedere a queste qualificazioni mondiali. Dopo il vantaggio ospite, l’Austria trova il pareggio al 25’: sul lancio in profondità di Danso la difesa della Serbia si fa trovare impreparata permettendo a Burgstaller di involarsi verso la porta e battere Stojkovic. A un quarto d'ora dal termine la nazionale di Koller riesce addirittura a portarsi avanti nel punteggio con un contropiede mortifero condotto da Schaub, rifinito da Burgstaller e chiuso da Arnautovic con il gol del 2-1. La Serbia si scuote, aumenta il forcing offensivo nei minuti finali e al 83’ trova il pareggio con Matic che si ritrova la palla sul sinistro in area dopo la deviazione di testa di Tadic e batte Lindner. A tempo quasi scaduto è Schaub a regalare la vittoria all’Austria: il numero 10 mette in area una palla tagliata con il mancino cercando la deviazione di Arnautovic. L’attaccante del West Ham non riesce a colpire, ma il pallone finisce comunque in porta. L’Austria vince 3-2 e adesso la Serbia si giocherà la qualificazione contro la Georgia.

GEORGIA-GALLES 0-1
49' Lawrence

Nella fredda serata georgiana il Galles trova una vittoria che potrebbe rivelarsi fondamentale per accedere almeno ai playoff delle qualificazioni Mondiali. Alla Nazionale di Chris Coleman basterà infatti un pareggio nell’ultima partita del girone D contro l’Irlanda in casa per avere la certezza aritmetica del secondo posto e un ringraziamento speciale va a Tom Lawrence. Il centrocampista del Derby County regala ai suoi un preziosissimo successo per 1-0 sulla Georgia con un destro da fuori al 49’; il Galles è riuscito a sopperire all’assenza di Gareth Bale con un’ottima fase difensiva: la Georgia non è mai riuscita a rendersi veramente pericolosa dalle parti di Hennessey. I britannici potrebbero rivelarsi un’avversaria difficile per chiunque ai playoff. 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche