Grecia, niente play-off d'andata per Manolas: squalificato per un'ammonizione intenzionale

Mondiali

La FIFA ha squalificato il difensore della Roma perché si sarebbe fatto ammonire intenzionalmente durante il match contro Cipro, così da saltare la partita contro Gibilterra ed esserci sicuramente nel play-off

Un'ingenuità che costa cara a Kostas Manolas. Il difensore della Roma infatti salterà l'andata del play-off valido per la qualificazione a Russia 2018, che vedrà opposte la sua Grecia e la Croazia (andata in Croazia e ritorno in Grecia). Il motivo? Manolas è stato squalificato dalla FIFA perché, secondo gli organi competenti, si è fatto intenzionalmente ammonire durante la partita contro Cipro (vinta 2-1 dai greci) così da saltare per squalifica quella contro Gibilterra (vinta 4-0) ed esserci così sicuramente nel play-off.

Un'ammonizione... strana

Le circostanze dell'ammonizione però hanno fatto storcere il naso alla FIFA: Manolas infatti era stato sanzionato al 90' per una perdita di tempo, sapendo di essere diffidato. Il più classico dei comportamenti con un secondo fine, quello di saltare la partita più agevole sulla carta ed essere a disposizione per il dentro-fuori di novembre. Con un risultato inaspettato però: la squalifica è arrivata comunque e Manolas dovrà guardare dalla TV la sfida d'andata del 9 novembre e potrà rientrare solo per il ritorno del 12. Oltre al danno, la beffa.

Il cammino della Grecia

Manolas e compagni sono riusciti a qualificarsi ai playoff grazie al secondo posto ottenuto alle spalle del Belgio, padrone assoluto del gruppo H con 28 punti frutto di 9 vittorie e un pareggio. A contendersi la seconda piazza sono state a lungo Grecia e Bosnia, con i nemici-amici Dzeko e Manolas protagonisti: alla fine l'ha spuntata la Grecia con 19 punti, contro i 17 della Bosnia. Di fatto, la Grecia ha prevalso grazie al punto strappato al Belgio e alla sanguinosa sconfitta di Pjanic e compagni contro Cipro. Estonia, lo stesso Cipro e Gibilterra non sono mai state in competizione per impensierire le due pretendenti. Ora l'ultimo, difficilissimo, ostacolo. La Grecia non partiva da testa di serie e si troverà di fronte la Croazia.

I più letti