Mondiali 2018 Russia, Coutinho compie 26 anni: festeggiato dal Brasile con uova e farina. VIDEO

Mondiali

L'attaccante del Barcellona spegne 26 candeline e i compagni della Seleçao lo festeggiano nel modo tradizionale, gettandogli addosso uova e farina. Tanti sorrisi tra i giocatori, il modo migliore per stemperare la tensione in vista del Mondiale

MONDIALI, CALENDARIO E GIRONI

ARRIVA IL SUPERMONDIALE! ECCO COME PARTECIPARE E VINCERE

Il Mondiale si avvicina a grandi passi e con esso anche la tensione che inevitabilmente colpisce tutti i calciatori e tifosi che vivranno da vicino la competizione. L'ansia è uno stato d'animo che coinvolgerà soprattutto i calciatori brasiliani, a caccia del sesto Campionato del Mondo della storia e chiamati a riscattare il terribile epilogo del torneo disputato in casa quattro anni fa, quando il cammino della Nazionale di Scolari si interruppe con il cosiddetto Mineirazo, il 7-1 subito dalla Germania in semifinale. Serve quindi trovare serenità per non arrivare all'appuntamento tanto atteso con le gambe che tremano e un'occasione per svagare la mente l'ha offerta Coutinho. Il trequartista ex Liverpool, passato a gennaio al Barcellona per la super cifra di 160 milioni di euro, ha compiuto oggi 26 anni e per celebrare il compleanno alla grande i suoi compagni lo hanno festeggiato con uno scherzo molto divertente. Mentre il giocatore era seduto a terra durante l'allenamento della Seleçao infatti, è stato 'sommerso' da farina e uova, che lo hanno sporcato in ogni parte possibile del corpo. In Brasile questa è una tradizione e il calciatore ha accolto con tanti sorrisi l'agguato ricevuto dai compagni. Ad avviare il blitz ai danni dell'attaccante blaugrana è stato Neymar che gli ha aperto addosso un sacco di farina, prima che Gabriel Jesus irrompesse aprendogli in testa delle uova.

Il momento di ilarità dei giocatori verdeoro non si è fermato lì perché il capitano, Thiago Silva, ha deciso di far diventare quella delle uova una "guerra di squadra" gettandone alcune addosso al calciatore del Psg. Un break dall'allenamento che il Ct Tite ha accolto positivamente, conscio che non potrà fare altro che rafforzare l'unità del gruppo e sciogliere la tensione in vista della prima partita, in programma domenica a Rostov contro la Svizzera. Un altro che ha ritrovato il sorriso è proprio Neymar. Dopo mesi passati con la paura di non essere pronto per il Mondiale, in seguito all'infortunio subito al piede con il club negli ultimi giorni di febbraio, O'Ney ha ritrovato il campo lo scorso 3 giugno contro la Croazia, sancendo il suo ritorno con un bellissimo gol. Ancora più bella è stata poi la rete messa a segno nel match successivo contro l'Austria, incontro che ha definitivamente spazzato via i dubbi sulle condizioni fisiche del numero 10, ora più che mai pronto a caricarsi sulle spalle la Seleçao e tutto il popolo brasiliano.

I più letti