Brasile-Svizzera, Tite: "Sul gol di Zuber c'è un fallo evidente". Miranda: "Avrei dovuto buttarmi"

Mondiali

Il Brasile non ci sta e reclama sul gol del pareggio subito da Zuber, arrivato su calcio d'angolo e, a detta dei brasiliani, dopo una spinta dell'attaccante svizzero su Miranda. Il Ct: "Il fallo è evidente, non ci sono altre interpretazioni". Gli fa eco il difensore nerazzurro: "L'arbitro mi ha detto che c'è stato il check"

ZUBER RISPONDE A COUTINHO, BRASILE-SVIZZERA 1-1

MONDIALI, CALENDARIO E GIRONI

Il Brasile "stecca" la prima al Mondiale, pareggiando contro la Svizzera dopo essere passato in vantaggio con una perla di Coutinho. La nazionale verdeoro è stata raggiunta nel secondo tempo da un gol di testa sugli sviluppi di un calcio d'angolo da parte di Zuber: un episodio che ha dato vita alle recriminazioni e alle lamentele della Seleçao. Secondo il Ct Tite infatti, il gol sarebbe viziato da un evidente fallo del centravanti svizzero su Miranda: "Il fallo è evidente - ha detto Tite nel post partita - non esistono interpretazioni diverse. Non è un modo per giustificare il risultato, perché avrei voluto parlare anche della prestazione della squadra. Ma questi sono errori inconcepibili a questi livelli". Tite non si dà pace: "Accetto di prendere gol da palla inattiva, ma oggi proprio no. La spinta su Miranda è troppo evidente. Comunque - ha concluso - dobbiamo correggere alcune cose. Abbiamo sofferto dopo il gol e loro hanno preso coraggio: non deve succedere. E poi abbiamo tirato male, circa 20 tiri ma molti fuori misura".

Miranda: "Avrei dovuto buttarmi..."

Non solo Tite, anche il diretto interessato Joao Miranda ha commentato l'episodio. Sulla stessa lunghezza d'onda del suo allenatore, il difensore nerazzurro ha detto: "Facciamo che ho sbagliato io, ma nel senso che avrei dovuto buttarmi quando Zuber mi ha spinto. Così sarebbe stato tutto più evidente, magari avrebbero deciso diversamente. Il Var? L'arbitro mi ha detto che è stato fatto un check". Miranda però preferisce guardare alla prossima partita, contro Costarica: "Sapevamo che contro la Svizzera non sarebbe stato facile, dobbiamo andare avanti. Sono sicuro che nella prossima partita otterremo una bella vittoria".

Petkovic risponde: "Tutto regolare"

A difendere Zuber è stato Vlado Petkovic, Ct della Svizzera: "Abbiamo il Var e ci deve offrire le risposte. Io ho rivisto l'azione del nostro gol - ha detto l'ex allenatore della Lazio - ed è stato tutto regolare. Il Brasile ha chiesto anche un rigore su Gabriel Jesus? Io non l'ho visto. E nemmeno gli arbitri in campo o davanti al video, quindi è tutto a posto: le situazioni sono state chiare". Petkovic è soddisfatto del pareggio strappato al Brasile: "Hanno creato più di noi, ma sono orgoglioso dei miei ragazzi. Non ci siamo mai arresi, lottando per 90 minuti. Ora continuiamo così".

I più letti