Polonia-Senegal: le probabili formazioni

Mondiali
GettyImages-975493642

Martedì 19 giugno, allo Spartak Stadium di Mosca, in campo la nazionale polacca e quella senegalese, per la prima partita del loro Mondiale. Vediamo come le squadre arrivano alla partita e quali dovrebbero essere le probabili scelte di formazione dei due ct

SEGUI POLONIA-SENEGAL LIVE

Lewandowski contro Koulibaly, la velocità di Manè e quella di Zielinski, il confronto a distanza tra Milik e Niang: sono tantissimi gli spunti che arriveranno dalla seconda partita del gruppo H, in campo alle 17.00 di martedì 19 giugno allo Spartak Stadium di Mosca. Partita già decisiva, in un girone che con Colombia e Giappone si preannuncia molto equilibrato e nel quale ogni passo falso potrebbe costare parecchio, e soprattutto sfida assolutamente inedita: tra le due squadre non esiste alcun precedente, sia ufficiali che amichevole. Per questo sarà curioso capire come i favoriti polacchi, testa di serie numero 1 del gruppo, affronteranno una formazione giovane, veloce e sicuramente molto libera mentalmente come quella guidata dal difensore del Napoli Koulibali, ma che può vantare stelle dei propri campionati come l'ex Lazio Keita Baldé oppure il centrocampista del West Hame Kouyatè.

Le probabili formazioni

Polonia (4-4-2): Szczesny; Piszczek, Glik, Pazdan, Bereszynski; Blaszczykowski, Krychowiak, Zielinski, Grosicki; Lewandowski, Milik. Ct: Adam Nawalka
Senegal (4-3-3): K.N'Diaye; Wagué, Koulibaly, Mbodj, Sabaly; Gueye, Kouyaté, P.N'Diaye; Keita, Sow, Mané. Ct: Aliou Cissé

Le statistiche pre-partita

-Questa sarà la prima sfida in assoluto tra le due nazionali.
-La Polonia non ha mai perso contro una squadra africana ai Mondiali (1V, 2N). In questi tre precedenti è stato segnato un solo gol.
-Questa sarà l’ottava partecipazione della Polonia ai Mondiali, ma solo la prima dal 2006. I polacchi non raggiungono la fase a eliminazione diretta dal 1986, essendo stati eliminati ai gironi nel 2002 e nel 2006.
-La Polonia ha perso sei delle sue ultime otto gare ai Mondiali (2V), prendendo sempre gol in questo parziale. Non mantiene la porta inviolata dall’1-0 al Portogallo di Messico ’86.
-La Polonia ha vinto solo una delle sue sette partite inaugurali ai Mondiali (3N, 3P), il 3-2 del 1974 contro l’Argentina. In effetti, i polacchi hanno segnato solo un gol nelle ultime cinque gare d’esordio ai Mondiali.
-Il Senegal è alla sua seconda partecipazione ai Mondiali. Al suo esordio, nel 2002, raggiunse i quarti di finale, dove poi fu eliminato dalla Turchia.
-Il Senegal non ha mai perso una gara nella fase a gironi del Mondiale (1V, 2N). La sua unica vittoria arrivò all’esordio contro la Francia campione del mondo in carica (1-0).
-Robert Lewandoski è stato il capocannoniere delle qualificazioni mondiali della zona europea con 16 reti, cioè il 57% dei gol della Polonia (16 su 28). Il secondo miglior marcatore polacco è stato Kamil Grosicki con tre gol.
-Diafra Sakho è stato l’unico giocatore del Senegal a segnare più di un gol nel terzo turno delle qualificazioni CAF ai Mondiali 2018, mentre nessuno ha servito più assist di Sadio Mané (3).
-Adam Nawalka è al suo secondo grande torneo sulla panchina polacca dopo Euro 2016, quando portò la squadra ai quarti, chiudendo imbattuto (2V, 3N). Nawalka ha giocato cinque gare con la -Polonia ai Mondiali del 1978.
-Questo sarà il secondo grande torneo per Aliou Cissé sulla panchina del Senegal dopo la Coppa d’Africa 2017 (eliminazione ai quarti di finale). Cissé era stato il capitano del Senegal nell’unica precedente partecipazione ai Mondiali, nel 2002.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche