Mondiali 2018 Russia, Panama cerca di fare gol durante l'esultanza dell'Inghilterra

Mondiali

I giocatori di Gomez hanno tentato di battere velocemente e andare a rete mentre i loro avversari festeggiavano il momentaneo 5-0, realizzato da Kane su calcio di rigore. L'arbitro però non ha fischiato il calcio d'inizio rispettando la regola 8 dell'IFAB che nei giorni scorsi aveva causato ambiguità nell'interpretazione da parte di alcuni calciatori

RUSSIA 2018: IL CALENDARIO

CLASSIFICA GIRONE PER GIRONE

La partita odierna tra inghilterra e Panama, come prevedibile, non ha avuto storia. La Nazionale dei Tre Leoni ha passeggiato sugli avversari infliggendo loro un nettissimo 6-1, dopo che già i primi 45 minuti si erano conclusi con cinque gol di scarto. I panamensi si sono tolti comunque la soddisfazione di segnare una rete grazie a Baloy, celebrato con grandi festeggiamenti sugli spalti del Nižnij Novgorod. Non considerando l'occasione che ha portato poi il difensore 37enne a segnare in spaccata il gol della bandiera, si possono contare davvero pochissimi tiri dei ragazzi di Gomez verso la porta difesa da Pickford. La differenza tecnico-tattica in campo era annunciata fin dalla vigilia del match. Per tentare di far male alla difesa inglese quindi i giocatori centroamericani hanno tentato un "trucco": mentre la formazione di Southgate era tutta fuori dal campo perché impegnata ad esultare per il 5-0 parziale firmato da Kane su calcio di rigore, il Panama ha tentato di approfittarne e di battere velocemente per poter sfruttare la completa libertà nella metà campo avversaria. Peccato che l'arbitro non abbia fischiato il calcio d'inizio, impedendo così alla Cenerentola di questo Mondiale di andare a segnare con il solo portiere inglese a coprire la sua area.

Dove nasce l'equivoco?

La Nazionale di Gomez si è fatta probabilmente ingannare dall'esultanza del Portogallo contro la Spagna nel corso della prima giornata. Il video, circolato in rete e diventato virale nel giro di pochi minuti, mostra infatti i giocatori esultanti andare a festeggiare Cristiano Ronaldo, assoluto protagonista del definitivo 3-3. Tutti lo vanno ad abbracciare tranne Fonte che, spinto dai suoi compagni, rimane all'interno del rettangolo di gioco e a qualche metro di distanza dal resto della squadra. Il motivo? Una cattiva interpretazione delle normative Fifa e in particolare della regola 8 che recita testualmente: "Per ogni calcio d’inizio tutti i calciatori, eccetto colui che lo esegue, devono essere nella propria metà del terreno di gioco". I portoghesi invece l'hanno intesa in una versione meno ristretta, considerando come fattore sufficiente per la ripresa del gioco la non presenza nella metà campo avversaria. Un tranello in cui è caduta poi anche l'Inghilterra contro la Tunisia, con il povero Trippier costretto a fare da scudo e ad applaudire solo a distanza Harry Kane, autore del 2-1 in pieno recupero. Un equivoco che ha tessuto le sue trame con i social e che ha ingenuamente colpito anche i panamensi, ma forse non saranno loro gli ultimi a cascarci.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche