Mondiali 2018 Russia, Inghilterra-Belgio: le probabili formazioni

Mondiali

Previsto ampio turnover per entrambe le squadre che si giocano, in questo scontro diretto, il primo posto nel girone G. Inghilterra con Rashford al fianco del confermatissimo Kane. Fuori tutto il tridente per il Belgio, attacco affidato a Batshuayi

TABELLONE MONDIALE, GLI ACCOPPIAMENTI DEGLI OTTAVI DI FINALE

LE CLASSIFICHE DEI GIRONI

Discorso qualificazione ormai già chiuso nel girone G, con Inghilterra e Belgio a punteggio pieno dopo due gare e Panama e Tunisia ferme a zero. In gioco, ora, c'è solo il primo posto in questo raggruppamento, da giocarsi nello scontro diretto. Situazione complicatissima, considerando che Inghilterra e Belgio non solo hanno gli stessi punti, ma hanno anche la stessa differenza reti, gli stessi gol fatti e gli stessi gol subiti. In caso di pareggio, quindi, si finirebbe il girone in perfetta parità in tutto. Cosa si vedrà allora per decidere la prima in classifica? A questo punto subentrerebbe il fair play, ossia un punteggio calcolato sulla base dei cartellini presi durante le partite del Mondiale. In questo momento sarebbe in vantaggio l'Inghilterra, che ha preso soltanto due cartellini gialli contro i tre del Belgio ed avrebbe quindi una penalità inferiore. Ma quanto conta il primo posto? Probabilmente, in questo girone, sarebbe meglio addirittura arrivare secondi, considerando che la prima del girone G andrebbe nella parte di tabellone più complicata. Quella che al momento vede coinvolte tutte le grandi tranne Spagna e Croazia (che si sfiderebbero nei quarti). Per molti, Inghilterra e Belgio, hanno già fatto questi calcoli e i turnover previsti per lo scontro diretto sarebbero stati decisi non soltanto per far riposare i titolari ma anche perchè arrivare secondi non dispiacerebbe più di tanto.

La probabile formazione dell'Inghilterra

Qualificazione già in archivio e primo posto ancora in gioco, l'Inghilterra pensa però già agli ottavi di finale e non rischia i calciatori in diffida. Tra questi Kyle Walker e Loftus-Cheek che saranno risparmiati nel corso della partita contro il Belgio. Ma non saranno gli unici cambi per Southgate, che adotterà un massiccio turnover. Ben sette calciatori su undici dovrebbero cambiare rispetto alla formazione titolare scesa in campo nell'ultima partita contro il Panama. Confermato in modulo, il 3-5-2, così come il portiere Pickford tra i pali. Davanti a lui, nei tre di difesa, confermato il solo Stones, con Jones e Cahill a sostituire Walker e Maguire ai suoi lati. Esordio sulla destra per Alexander-Arnold con Rose sulla sinistra, nella linea di centrocampo l'unico confermato è Lingard che completerà il terzetto in mediata con Dele Alli e Dier. In avanti non si tocca Harry Kane, al suo fianco ci sarà Marcus Rashford.

INGHILTERRA (3-5-2): Pickford; Jones, Stones, Cahill; Alexander-Arnold, Dele Alli, Dier, Lingard, Rose; Kane, Rashford. All. Southgate

La probabile formazione del Belgio

Il Commissario tecnico Roberto Martinez, al termine della partita vinta contro la Tunisia, l'ha detto chiaramente: “Contro l'Inghilterra faremo giocare i calciatori che nelle prime due partite non sono scesi in campo”. Sono previsti tanti cambi quindi, anche per preservare chi ha qualche infortunio e per non rischiare i calciatori in diffida. A rischio squalifica, infatti, ci sono Kevin De Bruyne, Jan Vertonghen e Thomas Meunier: perderli in vista degli ottavi sarebbe un guaio, meglio quindi non farli scendere in campo. Romelu Lukaku ha un problema alla caviglia, Eden Hazard un fastidio al polpaccio e Dries Mertens ha subito un colpo in occasione dell'ultima partita: rivoluzione prevista in attacco, Martinez risparmierà i suoi tre calciatori offensivi. E allora, in casa Belgio, sono previste tante novità, con ben 8 cambi che potrebbero esserci rispetto all'undici base schierato nelle prime due gare contro Panama e Tunisia. Si riparte da due certezze: la presenza di Courtois tra i pali e il 3-4-3 come modulo di partenza. Nei tre di difesa è Boyata l'unico confermato, con Kompany e Vermaelen ai suoi lati al posto di Alderweireld e Vertonghen. A centrocampo l'unico confermato è Ferreira Carrasco sulla sinistra, a destra ci sarà Januzaj con Fellaini e Dembelé al centro al posto di Witsel e De Bruyne. Rivoluzione in attacco, con Tielemans e Thorgan Hazard alle spalle dell'unica punta Batshuayi.

BELGIO (3-4-3): Courtois; Kompany, Boyata, Vermaelen; Januzaj, Fellaini, Dembelé, Carrasco; Tielemans, T. Hazard; Batshuayi. All. Martinez

I più letti