Russia 2018, eliminazione beffa per il Senegal: decisivi i cartellini gialli

Mondiali

Nel gruppo H di Russia 2018 avanti Colombia e Giappone. La nazionale asiatica si qualifica agli ottavi per il miglior punteggio nel fair play rispetto al Senegal, avendo ricevuto quattro cartellini gialli contro i sei degli africani

Il fair play premia il Giappone e boccia il Senegal. Nell'ultima giornata del gruppo H la Colombia batte il Senegal e si qualifica con il primo posto. Il Giappone, nonostante il ko contro la Polonia già eliminata, continuerà invece la sua avventura a Russia 2018 .

Decisivi i cartellini gialli

Alle spalle della Colombia, prima nel girone con sei punti, troviamo Giappone e Senegal con quattro punti davanti alla Polonia, che chiude ultima a quota tre. La nazionale asiatica e quella africana concludono il girone con 4 punti, 4 gol fatti e 4 gol subiti: una perfetta parità che impone il ricorso alla classifica fair play, ottenuta in base al numero di cartellini rossi e gialli ricevuti in tutte le partite della prima fase. Il Giappone, con quattro ammonizioni, ha un punteggio finale di -4, mentre il Senegal, con sei gialli, chiude a -6 con conseguente eliminazione dal mondiale russo.

Africa flop

L'eliminazione beffa del Senegal è l'ultimo tassello del fallimento delle nazionali africane a Russia 2018. In precedenza erano già tornate a casa Nigeria, Egitto, Tunisia e Marocco. La fase a eliminazione diretta non vedrà in campo nessuna squadra del continente africano, evento che non si era mai verificato dal 1986. Nel mondiale messicano il Marocco fu eliminato negli ottavi dalla Germania Ovest. A Italia '90 il Camerun fece sognare i suoi tifosi e non solo, prima di essere fermata dall'Inghilterra ai tempi supplementari nei quarti di finale. Quattro anni più tardi negli Stati Uniti, la Nigeria ci fece tremare ma poi Roberto Baggio regalò la qualificazione all'Italia di Arrigo Sacchi. In Francia nel 1998 fu ancora la Nigeria a qualificarsi nella fase a gironi, per poi essere nettamente sconfitta 4-1 dalla Danimarca negli ottavi. Nell'edizione 2002 il Senegal riuscì ad avanzare fino ai quarti: prima la vittoria contro la Svezia, poi lo stop contro la Turchia. A Germania 2006 il Ghana arrivò secondo nel girone dell'Italia, ma poi pescò il Brasile con cui perse 3-0. Nel mondiale casalingo, quello sudafricano del 2010, il Ghana fece sognare un intero continente ma si fermò nei quarti contro l'Uruguay ai rigori. Quattro anni fa, in Brasile, Algeria e Nigeria raggiunsero gli ottavi ma si dovettero arrendere a Germania e Francia.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche