Mondiali 2018 Russia, tifoso Argentina ha comprato i biglietti della parte sbagliata del tabellone

Mondiali

Un sostenitore dell'Albiceleste aveva comprato in anticipo i biglietti per la fase a eliminazione diretta convinto che la sua Nazionale si qualificasse come prima del girone. Ora si ritrova con i tickets per assistere ai match dell'altra parte del tabellone: "Sono disperato, ma non mollo"

CLICCA QUI PER CROAZIA-DANIMARCA LIVE

Il cammino tortuoso e pieno di ostacoli affrontato dall'Argentina ha sorpreso un po' tutti. Alla fine la Nazionale Albiceleste è riuscita, con un colpo di coda, a guadagnarsi il pass per gli ottavi dopo che il pareggio all'esordio contro l'Islanda e la successiva netta sconfitta rimediata contro la Croazia aveva messo in serio dubbio il passaggio del turno di Messi e compagni. I croati invece sono stati perfetti e hanno chiuso il girone a punteggio pieno, ottenendo il primo posto. I ragazzi di Sampaoli si sono dovuti quindi accontentare della seconda posizione. Poco male direbbe qualcuno considerando la situazione difficile con cui si erano presentati alla vigilia dell'ultimo appuntamento contro la Nigeria. C'è però chi non la pensa così e in particolare si tratta proprio di un tifoso dell'Argentina. Quest'ultimo infatti aveva acquistato il biglietto per gli ottavi di finale con grande anticipo, ponendo tutta la sua fiducia sul fatto che la Nazionale sudamericana concludesse il proprio raggruppamento in testa alla classifica. Il supporter albiceleste aveva quindi acquistato il proprio posto a sedere per il match che andrà in scena a Nižnij Novgorod domenica alle ore 20 e tutti i successivi ticket seguendo quella parte di tabellone.

Peccato però che le cose non siano andate come preventivato e alla fine a vincere il girone sia stata la Croazia. Sarà quindi la selezione di Dalic a scendere in campo nella piccola città russa, mentre gli argentini saranno coinvolti nell'altra parte di tabellone, a cominciare dal match di sabato a Kazan contro la Francia. Ciò costringerà il fan arrivato dal Sudamerica a perdersi, salvo miracoli, tutte le partite della sua Nazionale. Una notizia che lo ha gettato nella disperazione: "Ho investito tutto credendo al primo posto nel girone - ha raccontato -. Non avevo neanche preso in considerazione l'idea di arrivare secondi. Ma non mollo. Domani (oggi ndr) vado a Kazan e farò di tutto per essere allo stadio. Se sarò costretto a rubare a qualcuno, lo farò. Ho rinunciato al mio lavoro e a tante altre cose per essere presente. Purtroppo il calcio è così. Ora farò tutto il necessario per andare a Kazan e vedermi la partita". Un brutto imprevisto per il giovane tifoso, chiamato ora a inventarsi un piano B, seppur senza soldi, per non abbandonare i suoi beniamini e il sogno che ha coltivato per tanto tempo. Non dovesse farcela, dovrà accontentarsi di assistere alla sfida tra Croazia e Danimarca. Sarà pur sempre un ottavo di finale, ma nulla di paragonabile allo spettacolo che si prevede offrirà il match tra Francia e Argentina. La spiacevole punizione per aver dato troppa fiducia alla propria Nazionale.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche