Mondiali 2018 Russia, pochi soldi in famiglia per l'album dei calciatori: Pedro se lo disegna da solo

Mondiali

Ha 8 anni, e vive in Brasile nella stessa Bauru dove è cresciuto e ha iniziato a giocare Pelé. Contro la povertà Pedro ha usato la fantasia, e delle matite colorate. La sua storia virale sul web, e anche la Panini sta pensando a una sorpresa per lui

I TIFOSI CHE HANNO DISEGNATO A MANO TUTTE LE FIGURINE

TABELLONE MONDIALE, RISULATI OTTAVI DI FINALE

Sono 682 le figurine da collezionare. Quella tradizione che va in scena ormai da quasi sessant’anni e che appassiona tutti, grandi e piccoli. Casa, edicola, acquisto completato e bustina pronta da scartare. Più il classico “ce l’ho, ce l’ho, manca”, e gli scambi con gli amici. Un realtà per molti, ma non per tutti. L’edizione dei Mondiali 2018 è ovviamente in vendita già da molto tempo, ma il piccolo Pedro, 8 anni, di soldi per comprare la famosa raccolta e tutte le conseguenti bustine non ne aveva. Siamo a Bauru, Brasile, Stato di San Paolo, dove crebbe e iniziò a giocare un certo Pelé, che poi sarebbe passato al Santos e scritto la storia del gioco. Pedro ha combattuto allora così la povertà, con l’ingegno e delle matite colorate, disegnandosi da solo le celebri “figu” dei Mondiali di Russia.

La storia

Le foto sono su Twitter, postate insieme alla notizia da Plano Informativo, testata giornalistica messicana, e i disegni, visibilmente fatti da un bambino, sono perfetti nella loro imperfezione. Volti stilizzati sì, ma Pedro ha anche ripreso l’impostazione grafica delle figurine originali. Con nome, logo, e dati dei giocatori. Lo stipendio da cassiera della madre Gleice non gli ha permesso l’acquisto? Nessun problema, ci sono i disegni. E la fantasia. Pedro delle 682 figurine totali ne ha realizzate “solo” 126, ma la sua storia è diventata virale sul web. Enorme megafono di vicende incredibili, e capace di attirare le attenzioni addirittura della sede messicana della Panini, che su Twitter ha promesso al piccolo disegnatore una sorpresa: “Siamo in contatto con i nostri fratelli di Panini Brasile - recita il primo post - ci stiamo preparando per una sorpresa”. E ancora, in un nuovo tweet, l’appello al piccolo Pedro e a chiunque lo conosca di mettersi presto in contatto con la società. Che certamente regalerà un album completo a Pedro. Più tutte le sue figurine. Premiando la sua creatività. E il suo grande amore per il calcio.

I più letti