Svezia-Svizzera: le probabili formazioni degli ottavi Mondiali di Russia 2018

Mondiali
svizzera_gol_getty

Nessun dubbio di formazione per Jan Andersson che conferma l'ormai collaudato 4-4-2, in casa Svizzera invece Petkovic dovrà rinunciare agli squalificati Stephan Lichtsteiner e Schär: le probabili formazioni

SEGUI SVEZIA-SVIZZERA LIVE

IL TABELLONE DEGLI OTTAVI DI FINALE

Un ottavo di finale tra due delle sorprese fino a questo momento del Mondiale: martedì 3 luglio alle ore 16 a San Pietroburgo si giocherà la gara tra Svezia e Svizzera, un match dal pronostico decisamente incerto. La Nazionale allenata da Jan Andersson ha chiuso al primo posto il Girone F, quello in cui erano presenti anche il Messico (classificato come secondo), la Corea del Sud e la Germania; la Svizzera di Petkovic invece si è classificata seconda nel raggruppamento E, alle spalle del Brasile di Neymar e davanti a Serbia e Costa Rica. Adesso una gara da dentro o fuori, con la possibilità di accedere ai quarti contro la vincente della sfida tra Colombia e Inghilterra. Quello che andrà in scena martedì 3 luglio sarà il 29esimo match tra Svezia e Svizzera, ma un po' a sorpresa il primo che vedrà apposte le due squadre in una grande competizione, come il Mondiale appunto o l'Europeo. I precedenti più recenti tra le due squadre sorridono alla Svezia, imbattuta nelle ultime tre partite disputate contro la Svizzera (una vittoria  e due pareggi) anche se l'ultimo incontro tra le due Nazionali risale a marzo 2002; l'ultimo successo della Svizzera invece è datato ottobre 1994. Incertezza dunque anche nei pronostici, per un match tutto da vivere.

La probabile formazione della Svezia

Confermato l'ormai collaudato 4-4-2, la Svezia si affida a un modulo che conosce bene e che fa della compattezza il suo punto di forza. Assente lo squalificato Larsson, il Commissario tecnico Jan Andersson dovrebbe mandare in campo Olsen tra i pali, difesa a quattro composta da – destra a sinistra – da Lustig, Lindelof, Granqvist e Augustinsson, a centrocampo Hiljemark e Ekdal la coppia centrale a dare qualità e quantità, sugli esterni a destra Claesson mentre a sinistra agirà il talentuoso Forsberg, il tandem offensivo invece sarà composto da Berg e Toivonen. Con la gara contro la Svizzera, la Svezia disputerà la sua cinquantesima partita in un Mondiale diventando l'undicesima squadra a raggiungere questo traguardo: solo il Messico ha giocato più gare nella competizione senza mai conquistare il trofeo.

Svezia (4-4-2), la probabile formazione: Olsen; Lustig, Lindelof, Granqvist, Augustinsson; Claesson, Hiljemark, Ekdal, Forsberg; Berg, Toivonen. CT: Andersson.

La probabile formazione della Svizzera

Due assenze importanti per il Commissario tecnico Vladimir Petkovic, che nell'ottavo di finale contro la Svezia dovrà rinunciare a Stephan Lichtsteiner e a Fabian Schär: l'ex calciatore della Juventus ha saltato soltanto 25 dei 1590 minuti giocati in totale dalla sua Nazionale in un grande torneo internazionale a partire dall'Europeo 2008. Un'assenza dunque decisamente pesante. Svizzera che dovrebbe scendere in campo con il 4-2-3-1, con Sommer tra i pali, terzino destro Nico Elvedi, coppia di difensori centrali composta da Djourou e Akanji, a sinistra invece spazio al milanista Ricardo Rodriguez; coppia centrale di centrocampo composta da Behrami e Xhaka, mentre i tre trequartisti saranno Shaqiri (unico giocatore svizzero ad aver segnato nella fase ad eliminazione diretta di un grande torneo internazionale, fu proprio l'ex Inter a realizzare la rete contro la Polonia nell'Europeo del 2016), Dzemaili e Embolo che agiranno dietro l'unica punta che dovrebbe essere Gavranovic, al momento leggermente in vantaggio su Seferovic. Questo comunque l'unico dubbio di formazione della vigilia. A dare fiducia e ottimismo alla Nazionale allenata da Petkovic in vista dell'ottavo di finale contro la Svezia c'è una importante statistica: la Svizzera infatti ha perso solo una delle ultime 25 partite giocate (17 vittorie e 7 pareggi): un ko arrivato per 2-0 lo scorso ottobre contro il Portogallo.

Svizzera (4-2-3-1), la probabile formazione: Sommer; Elvedi, Djourou, Akanji, Rodriguez; Behrami, Xhaka; Shaqiri, Dzemaili, Embolo; Gavranovic. CT: Petkovic.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche