user
15 luglio 2018

Mondiali 2018 Russia, tutte le curiosità della finale Francia-Croazia

print-icon

La Francia è Campione del Mondo, ma quante cose sono successe nella finale del Luzhniki: da Mbappé a Pogba, da Perisic e Deschamps, ecco tutte le curiosità dell'atto conclusivo del Mondiale di Russia 2018

LA CRONACA DAL LUZHNIKI

Un Mondiale vinto con merito in finale: la Francia ha fatto sua la Coppa del Mondo. Secondo successo nella storia: in testa il Brasile con 5 trionfi, a 4 Italia e Germania, mentre con 2 vittorie ecco che i Bleus raggiungono l'Argentina e l'Uruguay. A completare l'albo d'oro dei ventuno Campionati del Mondo ecco Inghilterra e Spagna a 1. Non solo l'albo d'oro vede un cambio in classifica, ma la finale del Luzhniki ha regalato un sacco di prime volte e... non solo. Ecco tutte le curiosità della finale del Mondiale di Russia 2018.

Mbappé, Campione... secondo

Secondo e secondo. Kyllian Mbappé vince il premio di Golden Boy ma non quello di giocatore più giovane in campo in una finale Mondiale (Pelé, 17 anni e Beppe Bergomi 18) e di marcatore più giovane nell'atto conclusivo, visto che in questa classifica comanda ancora... Pelé.

Pogba, il ritorno del gol da fuori area

Era dall'11 luglio 1982 che non veniva segnato un gol da fuori area in una finale del Mondiale. L'ultimo fu Marco Tardelli, con il gol contro la Germania Ovest al Bernabeu di Madrid. Da allora nessun altro, fino al 15 luglio 2018. Prima Pogba, poi Mbappé: il gol da fuori torna a essere presente in una finale Mondiale.

Didì: terzo giocatore-Ct campione

Mario Zagallo (Brasile, 1958 e nel 1962 da giocatore e nel 1970 come Ct) e Franz Beckenbauer (1974 e 1990) erano i soli. Poi è arrivato Didier Deschamps e il podio è completo: sono infatti solo tre le persone ad aver vinto la Coppa del Mondo sia come calciatori che come allenatori. Per il Ct francese, poi, è clamoroso come lui abbia vinto il cento per cento dei Mondiali della Francia, visti i due successi iridati nel 1998 (giocatore) e 2018 (allenatore).

Perisic lancia l'Inter ed è come... Materazzi

L'Inter sale sempre di più in cima alla classifica delle squadre di club che hanno "segnato" di più in finale: quello di Ivan Perisic è l'ottavo gol siglato da un giocatore dell'Inter. L'esterno offensivo della Croazia, però, entra in un'altra classifica un po' meno... fortunata. Insieme a un altro ex Inter, Marco Materazzi, Perisic è l'unico giocatore nella storia della finale dei Mondiali di calcio ad aver sia segnato che procurato un calcio di rigore.

Mandzukic primo sfortunato auto-marcatore

Nessuno prima di Mario Mandzukic aveva segnato un autogol in una finale Mondiale. Paradossalmente, l'attacante di Croazia e Juventus diventa così l'unico giocatore nella storia dei Mondiali di calcio ad aver segnato sia un gol che un autogol.

MONDIALI, TUTTI I VIDEO

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi