user
17 luglio 2018

Mondiali 2018 Russia: la Francia campione del mondo onorerà le proprie promesse: le più strane

print-icon

La goliardia di Lemar, le imprese fisiche di Rami e Matuidi, un giro per i bar di Nizza con Lloris: diverse e variegate le promesse da mantenere per i calciatori della Francia campione del mondo

MBAPPE, PROMESSA MANTENUTA: VINCITA IN BENEFICENZA

15 GIORNI DI PRIGIONE PER I 4 INVASORI

Ogni promessa è debito, e questo vale anche quando sei un calciatore della nazionale francese che si è appena laureata campione del mondo. Anzi, vale soprattutto in questo caso. Prima della spedizione in Russia, infatti, i calciatori si sono resi protagonisti di diverse promesse in caso di vittoria dei Mondiali. Dunque, adesso è arrivato il momento di saldare il debito. Ha cominciato ieri Adil Rami, che aveva assicurato di sfidare Teddy Riner. Non la più brillante delle idee, dal momento che Riner è due volte oro olimpico nel judo, pesa circa 140 chili ed è alto oltre i due metri. Logicamente, l’olimpionico non ha faticato moltissimo contro l’avversario, nel duello amichevole che hanno messo in scena ieri su TF1. Chi anche dovrà sottoporsi ad uno sforzo fisico non indifferente è Blaise Matuidi, che ha promesso di fare in bicicletta la tratta Parigi-Torino, ovvero circa 770 chilometri. Un’impresa che ricorda quella di Davide Nicola, che invece partì da Crotone dopo la salvezza raggiunta con i calabresi.

Le prove di Lloris e Lemar

Sicuramente più piacevole la fatica a cui dovrà sottoporsi il capitano, Hugo Lloris, che dovrà girare tutti i bar di Nizza, la sua città natale. Goliardica, invece, la trovata di Thomas Lemar, a cui toccherà tingersi i capelli di blu. Essendo stato acquistato dall’Atletico Madrid, presumibilmente per non attirare subito la critica su di sé, ha assicurato che il colore bizzarro non durerà a lungo sulla sua testa.

Russia 2018, tutti i video dei Mondiali

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' VISTI DI OGGI
I più visti di oggi