Balotelli: "Ho voglia di tornare in Nazionale. In Turchia sto bene"

il ritorno

Convocato da Roberto Mancini per lo stage azzurro, l'attaccante dell'Adana Demirspor, poco prima dell'ufficialità della chiamata del Ct, ha espresso la sua felicità a Cristiano Tognoli di bresciaingol.com: "Ho tanta voglia di tornare in Nazionale"

Il suo ritorno è la grande novità dello stage azzurro voluto dal Ct Roberto Mancini in vista degli spareggi di marzo che mettono in palio il pass al prossimo Mondiale in Qatar. Mario Balotelli torna nel giro della Nazionale a oltre 3 anni di distanza dall’ultima volta, da quell’Italia-Polonia del 7 settembre 2018. L’attaccante, che tanto bene sta facendo in Turchia con la maglia dell’Adana Demirspor (9 gol e 5 assist in 21 presenze tra campionato e coppa), ha parlato così nell’intervista rilasciata a Cristiano Tognoli di bresciaingol.com, poco prima dell'ufficialità del suo ritorno in azzurro:

approfondimento

Balo story in Nazionale: gol, muscoli e lacrime

Come stai?
"Sto bene, grazie"

 

Sei di buon umore?
"Sì, molto"

 

La Turchia ti ha messo di buon umore?
"Sì, anche. Assolutamente"

 

Come ti trovi? Che campionato è? Stai facendo tanti gol…
"Si sta bene"

 

Quanta voglia hai di tornare in Nazionale?
"Se mai fossi convocato, tanta sicuramente"

 

Temi ancora di non esserlo?
"Non lo so ancora, ma spero proprio di sì"

 

Sei carico, come si è visto in allenamento…
"Sì, sto bene"

 

Secondo te questa Italia può arrivare ai Mondiali, a prescindere se sarai tra i convocati o meno?
"Mi auguro proprio di sì, lo merita"

 

Come mai secondo te siamo arrivati al punto di rischiare di non qualificarci dopo aver vinto l’Europeo?
"Non lo so, può succedere. Non c’è nulla di irrecuperabile"

 

Se a 31 anni dovessi tornare, cosa rappresenterebbe a livello emozionale? Forse l’emozione più grande di tutta la tua vita?
"Sicuramente andare in Nazionale è sempre bello, è sempre una grande emozione. A 31 anni sono ancora giovane, essere in Nazionale dovrebbe essere la normalità. L’anormalità sarebbe non esserci"

 

Con Mancini ogni tanto ti senti?
"Sì, tutto bene"

 

Resta sempre un tuo "padre" calcistico”?
"Quello lo sarà sempre, ho iniziato con lui. Speriamo che sarà sempre lui a farmi finire un giorno"

 

Speri anche di tornare a giocare in Italia o adesso stai bene in Turchia?
"Sto bene in Turchia".