Belgio, clima teso in ritiro: "Tra di noi un confronto, ma con la Croazia 23 guerrieri"

Mondiali

Il capitano belga ha parlato in conferenza stampa del clima che si respira nello spogliatoio: "C'è stato un confronto tra i giocatori, ci siamo detti che c'è un'altra partita da giocare. Non siamo stati all'altezza delle aspettative, ma contro la Croazia ci saranno 23 guerrieri"

LIVE: CROAZIA-BELGIO - CANADA-MAROCCO

"Non è successo molto nello spogliatoio, c'è stato solo molto rumore dall'esterno". Parla così Eden Hazard dal ritiro del Belgio dopo il ko contro il Marocco che ha complicato il cammino dei Diavoli Rossi, a rischio eliminazione già nella fase a gironi. Il 2-0 subito domenica scorsa avrebbe fatto riemergere vecchie ruggini tra compagni di squadra, ma Hazard ha smentito soprattutto le voci di una lite tra lui e Vertonghen. "Sono sempre andato molto d'accordo con Jan e non abbiamo litigato - spiega - Non mi permetterei mai di farlo, è più grande di me e non sono stupido (ride, ndr)". 

"C'è stato un confronto, dette cose belle e brutte"

leggi anche

Mondiali, mancano solo 2 qualificate: gli incroci

Hazard ha svelato quanto accaduto dopo il match contro il Marocco nello spogliatoio dell'Al Thumama Stadium di Doha: "C'è stata una bella riunione tra i giocatori e ci siamo confrontati, ma ci siamo detti soprattutto che c'è un'altra partita da giocare. Vogliamo vincere questa partita e abbiamo tempo per prepararci bene e questa è la cosa più importante: prepararsi bene ed essere pronti a vincere.  Abbiamo parlato tutti insieme tra lo staff tecnico e i giocatori per un'ora, dicendo molte cose sia belle che brutte, è per questo che si fanno le riunioni. Forse ad alcuni non sono piaciute le cose che sono state dette, ma ormai le abbiamo dette e andiamo avanti".

"Parole De Bruyne? Alcune cose vengono dette per scherzare"

leggi anche

De Bruyne ha ragione? L'età media delle nazionali

Il capitano belga, inoltre, è tornato a parlare delle dichiarazioni di De Bruyne che ha definitivo il Belgio troppo vecchio per vincere il Mondiale, suscitando la rabbia di Vertonghen: "Ho parlato con De Bruyne e ci crede più di prima. Ha solo detto quella cosa. Sai, quando fai le interviste dici alcune cose per scherzare e non ci pensi troppo. Penso che lui volesse solo dire che siamo più vecchi rispetto a quattro anni fa e ha ragione, siamo più vecchi rispetto al 2018. Tutti, dai difensori ai centrocampisti, fino a Courtois. Non c'è altro, penso che Kevin sia il primo ad avere fiducia in questo gruppo altrimenti non sarebbe qui". 

"Contro la Croazia ci saranno 23 guerrieri"

Testa adesso alla Croazia, sfida da dentro o fuori per il Belgio, obbligato a vincere: "Ci saranno undici guerrieri, anzi 23 durante la partita - annuncia Hazard - Sappiamo che dobbiamo fare meglio, non siamo stati all'altezza delle aspettative. Prometto che faremo del nostro meglio uno per l'altro. Ciò che conta adesso è reagire".