Olanda-Argentina, Van Gaal: "Messi gioca poco senza possesso, è la nostra chance"

olanda
©IPA/Fotogramma

Il ct olandese tra presente e passato contro l'Argentina, già sfidata in semifinale al Mondiale 2014: "Adesso vogliamo la nostra rivincita. Messi gioca poco quando l'avversario ha il possesso della palla, ecco dove sono le nostre possibilità"

Otto anni dopo è di nuovo Olanda-Argentina nella fase a eliminazione diretta di un Mondiale. Dalla semifinale di San Paolo al quarto di finale di Doha, posta in palio diversa, ma stessa voglia di rivincita per gli oranje. "Abbiamo un conto in sospeso con l'Argentina" ha detto il CT olandese Louis Van Gaal, presente in panchina anche quel giorno quando l'Olanda perse ai rigori. All'Arena Corinthians c'era in campo anche Leo Messi, pericolo numero uno dell'Albiceleste: "In effetti è il giocatore più pericoloso - ammette in un incontro coi media olandesi in Qatar - quello che crea più occasioni e le fa da solo, ma d'altra parte gioca poco quando l'avversario ha il possesso della palla. Ecco dove sono le nostre possibilità".

"Vogliamo la nostra rivincita"

leggi anche

Agente Dumfries: "Ora vale di più? Spero di no..."

Van Gaal ha rivissuto quella partita di San Paolo, tornando a parlare ancora una volta di Messi: "Non mi piace ripensarci, perché pensavo che avremmo vinto. Messi quel giorno non ha toccato un pallone e abbiamo perso ai rigori. Adesso vogliamo la nostra rivincita. Possiamo essere noi i campioni del mondo, ci stiamo provando. Ma se alla fine non lo saremo, non possiamo dire che abbiamo fallito".