Il diario di Pessina: "Bravi fratelli d’Italia, ora prendiamoci il Mondiale"

italia

Il centrocampista dell'Atalanta, infortunatosi in campionato a poche ore dal raduno dell'Italia per preparare la semifinale di Nations League con la Spagna, commenta il terzo posto ottenuto dai suoi compagni: "Da tifoso si soffre di più, farò di tutto per tornare il prima possibile: vogliamo prenderci la qualificazione al Mondiale in Qatar del prossimo anno"

LE PAGELLE DI ITALIA-BELGIO

Tornano i diari di Pessina, la saga che ci ha fatto emozionare nella magica estate di Euro2020, appuntamento più o meno fisso dopo ogni impegno della Nazionale. Il centrocampista dell'Atalanta, costretto a dare forfait per la fase finale di Nations League a causa di un infortunio rimediato nel posticipo della 7^ giornata di campionato contro il Milan, commenta l'Italia da "tifoso", con un lungo post Instagram in cui racconta le sue sensazioni:"Caro Diario, rieccoci qua. Sembra ieri che tornavamo vittoriosi da Londra dopo le notti magiche dell’Europeo ed eccoci qui a lavorare per guadagnarci la qualificazione ai Mondiali del 2022 e a disputare la fase finale della Nations League. In questi giorni, a causa dell’infortunio che mi terrà lontano dal campo spero il meno possibile, ho potuto fare un salto nel passato. Un salto a quando ero un piccolo tifoso della Nazionale e la guardavo con passione dagli spalti o dalla tv tifando per i miei beniamini con la loro maglia sulle spalle. Oggi quei beniamini sono i miei compagni di squadra, i miei amici, i miei “fratelli d’Italia”. E la maglia sulle mie spalle porta il mio nome. Dovrei esserci abituato, ma ogni volta è un’emozione unica. Non vi nego che ho sofferto nel dover restar lontano da Coverciano e da questo Gruppo". 

vedi anche

Barella affamato, Berardi prezioso: le pagelle

"Mercoledì ero in tribuna a tifare come tutti voi mentre i miei compagni battagliavano contro la Spagna e avrei voluto lottare fino all’ultimo al loro fianco. Dopo la sconfitta, come in ogni momento bello o brutto che sia, abbiamo fatto quadrato, ci siamo stretti ancor di più e già oggi abbiamo fatto vedere la nostra forza. La vittoria contro il Belgio ci ha mostrato ancora una volta come questo gruppo sia affamato, affiatato, fatto di fratelli prima ancora che di giocatori. Oggi, da tifoso, voglio dire grazie ai ragazzi, ai miei compagni di Azzurro, per questa splendida vittoria. Questa è la risposta a chi pensava fossimo appagati dalla vittoria agli Europei. Noi non siamo sazi, vogliamo prenderci la qualificazione al Mondiale in Qatar del prossimo anno, e vogliamo andarci per portare i nostri colori nel posto che meritano. Io da parte mia farò di tutto per tornare prima possibile a fare ciò che amo con @atalantabc e @azzurri anche perché ho capito che si soffre molto di più a tifare sugli spalti rispetto che a lottare in campo! Forza azzurri, a presto!"

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche