Italia-Inghilterra, Mancini: "Chi vuole giocare in Nazionale deve averne la voglia sempre"

italia

L'allenatore azzurro ha presentato la gara contro gli inglesi: "Abbiamo iniziato a gettare le basi per il futuro inserendo diversi ragazzi nuovi. Tonali sarà a disposizione, molto probabilmente tornerà a casa. Immobile sente molto la maglia della Nazionale, spero che possa fare bene. Domani confermeremo la difesa a 4"

ITALIA-INGHILTERRA LIVE

Penultima gara della fase a gironi di Nations League per l'Italia, che venerdì alle 20:45 affronterà a San Siro l'Inghilterra per quinto match del gruppo 3 di Lega A. Alla vigilia del match Roberto Mancini, ct azzurro, ha presentato ai microfoni di Sky Sport il match: "Abbiamo iniziato a gettare le basi per il futuro lo scorso giugno, quando abbiamo inserito molti ragazzi nuovi. Sappiamo che saranno mesi di sofferenza, l'importante sarà scendere in campo con buono spirito e cercare di giocare bene per cercare di conquistare i 3 punti". Il ct successivamente parla delle condizioni di Tonali e dei giocatori convocati: "Credo che i giocatori debbano avere la voglia di stare in Nazionale a prescindere dai momenti difficili. Sandro non ha mai fatto nulla da quando è arrivato perché aveva questo problema, oggi abbiamo valutato le sue condizioni ma non credo che abbia molte possibilità di scendere in campo né con l'Inghilterra né con l'Ungheria. Gabbiadini? L'ho convocato perché avevamo bisogno di un giocatore capace di giocare in più zone d'attacco e abbiamo chiamato lui. Immobile ci tiene sempre, che stia bene o male cerca di esserci ogni volta. Si impegna ed è un ragazzo d'oro, ci sono giocatori come lui che sentono molto la maglia della Nazionale". In chiusura Mancini parla del modulo che utilizzerà contro gli inglesi: "Credo che confermeremo la difesa a 4".

"Se si potesse non fischiare la Nazionale sarebbe meglio"

leggi anche

Gli orari delle partite di oggi in Nations League

L'allenatore azzurro, poi, è intervenuto anche in conferenza stampa: "C'è sempre l'entusiasmo, soprattutto in una partita così bella. In palio ci sono punti per un gruppo molto aperto. Non sono preoccupato per il match contro l'Inghilterra, è sicuramente una partita che affrontiamo in un momento di difficoltà. Penso che quella inglese sia una delle migliori squadre al mondo, è piena di talenti e in attacco ha tantissimi giocatori forti". L'allenatore commenta anche i fischi ricevuti dalla Nazionale: "Credo che il calcio sia emozione e a volte un tifoso fischia perché si è sentito tradito dal suo idolo. Poi è chiaro che questa è la Nazionale, se si potesse non fischiare sarebbe meglio".