user
24 gennaio 2018

Uefa Nations League, sorteggiati i gironi: l'Italia nel gruppo 3 della Lega "A" con Portogallo e Polonia

print-icon

Primo appuntamento ufficiale per la Nazionale italiana dopo l'esclusione dai Mondiali di Russia. L'Italia ha conosciuto le sue avversarie alla prossima Nations League, il torneo degli "anni dispari", voluto dalla Uefa che darà anche la possibilità di staccare il pass per i prossimi Europei

NATIONS LEAGUE, COS'È E COME FUNZIONA

EURO 2020, TUTTE LE 51 GARE LIVE SU SKY!

E' cominciata così l'avventura della Nazionale italiana post eliminazione Mondiale, con Gabriele Oriali a rappresentare il movimento calcistico italiano per il sorteggio della Nations League, il nuvo torneo approntato dall'Uefa che da settembre, di fatto, sostituirà le gare amichevoli. Un nuovo format basato sul ranking e costituito da quattro Leghe (A, B, C, D) con quattro gironi ciascuna e con la possibilità di promozioni e retrocessioni. Quanto alla formula (vedi a fondo pagina) questa darà una possibilità aggiuntiva in caso di mancata qualificazione ai prossimi Europei (2020) attraverso le consuete European Qualifying. Detto questo all'Italia è toccato un girone abbastanza difficile con la Polonia, avversario mediamente ostico per gli Azzurri e i campioni d'Europa del Portogallo.Il girone di ferro è capitato a Germania, Francia e Olanda, messe insieme nel gruppo 1 della Lega "A" da Deco che è stato l'uomo dell'estrazione. Si parte a settembre, si finisce a novembre in caso di mancato passaggio del turno. Da evitare l'ultimo posto che significherebbe retrocessione nella Lega inferiore.

I raggruppamenti della Lega "A"

L'Italia è stata sorteggiata nel gruppo 3 con Polonia e i campioni d'Europa del Portogallo. Girone di ferro per Olanda, Francia e Germania. Gruppo 1: Olanda, Francia, Germania; Gruppo 2: Islanda, Svizzera, Belgio; Gruppo 3: Polonia, Italia, Portogallo; Gruppo 4: Croazia, Inghilterra, Spagna.

I raggruppamenti della la Lega "B"

Terza lega sorteggiata con 12 squadre ai nastri di partenza. Gruppo 1: Rep. Ceca, Ucraina, Slovacchia; Gruppo 2: Turchia, Svezia, Russia; Gruppo 3: Irlanda del Nord, Bosnia, Austria; Gruppo 4: Danimarca, Eire, Galles.

I raggruppamenti della Lega "C"

La seconda Lega è stata sorteggiata. Si tratta di una lega da 15 squadre con il gruppo uno formato da sole tre nazionali. Gruppo 1: Israele, Albania, Scozia, Gruppo 2: Estonia, Finlandia, Grecia, Ungheria; Gruppo 3: Cipro, Bulgaria, Norvegia, Slovenia; Gruppo 4: Lituania, Montenegro, Serbia, Romania.

I raggruppamenti della Lega "D"

Prima lega sorteggiata per la nuova Nations League. Ora toccherà ai raggruppamenti della Lega "C". L'Italia farà parte della Lega "A". Gruppo 1: Georgia, Lettonia, Kazakhstan, Andorra; Gruppo 2: Bielorussia, Lussemburgo, Moldova, San Marino; Gruppo 3: Azerbaijan, Bielorussia, Malta, Kosovo; Gruppo 4: Macedonia, Armenia, Liechenstein, Gibilterra.

Il cammino dell'Italia

L'Italia giocherà quattro partite (andata e ritorno) fra settembre e novembre. Se finisce al primo posto del proprio girone, si qualificherà per la fase finale della competizione, una "final four" con le vincenti degli altri tre gironi in programma a giugno 2019. In caso di secondo posto, l'avventura si arresta a novembre, come se termina ultima, con "l'aggravante" che verrà retrocessa in seconda divisione per l'edizione successiva della Nations League. Sempre, tuttavia, con la possibilità di partecipare ad un ripescaggio per accedere all'Europeo 2020. Infatti, per la Nations League, che occuperà alcune date abitualmente riservate alle gare amichevoli, l'Uefa ha diviso l'insieme dei suoi membri in quattro divisioni, con un sistema di promozioni e retrocessioni. Ma fornirà anche la possibilità ad una nazionale per ogni divisione di venire "ripescata" per la fase finale dell'Europeo 2020, qualora non vi accedesse tramite le qualificazioni classiche.

La formula

Queste si svolgeranno da marzo a novembre 2019, con dieci gironi da cinque o sei formazioni. Le due prime di ogni gruppo andranno direttamente all'Europeo 2020, che si disputerà in dodici paesi (gara inaugurale a Roma, finale à Londra). Resteranno quindi a disposizione quattro posti, che verranno attribuiti a marzo 2020 tramite i play-off della Nations League. Per questi "ripescaggi" le quattro migliori squadre di ogni divisione che non si sono qualificate per l'Europeo, disputeranno semifinali e finali per un posto in ogni categoria. Nel caso in cui una divisione non riempisse la propria quota (per esempio, 10 delle 12 formazioni delle divisione A sono gia' ammesse all'Europeo), questa verrebbe completata con le migliori formazioni della divisione inferiore. E così a scalare. Con questo sistema, viene garantita la partecipazione a Euro 2020 di almeno una squadra di ogni divisione, anche la D. Ossia una fra Azerbaigian, Macedonia, Bielorussia, Georgia, Armenia, Lettonia, Far Oer, Lussemburgo, Kazakistan, Moldavia, Liechtenstein, Malta, Andorra, Kosovo, San Marino o Gibilterra.

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi