Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
user
03 dicembre 2018

Italia, Mancini: "Balotelli? Ci spero, ma il tempo passa. Rigore su Zaniolo? Giusto utilizzare il Var"

print-icon

Il Ct azzurro a Radio Anch'io Sport: "Dispiace che Balotelli disperda il suo talento, il tempo passa… Colpito da Zaniolo, sono felice di vederlo in campo". Poi sul Var: "Inizialmente ero contrario, invece ora dico che va utilizzata"

QUALIFICAZIONI EURO 2020, IL CALENDARIO AZZURRO

MANCINI: "BUON SORTEGGIO, GERMANIA ERA DA EVITARE"

Il sorteggio per le qualificazioni a Euro 2020, i temi del nostro campionato, Var compresa, l'universo azzurro con tanti giovani che si stanno mettendo in mostra e poi un pensiero al suo grande amico Luca Vialli. Sono tanti gli argomenti affrontati dal Commissario tecnico della Nazionale Roberto Mancini nel corso di un'intervista rilasciata a Radio Anch'io Sport: "Il girone? Ci saranno partite difficili come quelle di Atene e Sarajevo ma è comunque un sorteggio buono, bisognerà però giocare tutte le partite al massimo". Mancini analizza poi la crescita della Nazionale, nonostante le difficoltà ad andare a segno: "In questo momento il problema del gol è  quello maggiore ma non perché non creiamo, ne abbiamo avute tante di  occasioni ma le abbiamo sbagliate, come capita spesso alle volte  bisogna aspettare un attimo e avere maggior sorte, le occasioni le  abbiamo e faremo anche gol con i giocatori che abbiamo”, le sue parole. Mancini che non risparmia una strigliata nei confronti di Mario Balotelli: “Mi spiace che disperda il suo talento così, ma io penso che possa far divertire la gente facendo gol. La speranza è sempre l'ultima a morire, spero che scatti qualcosa nella sua testa. Il tempo passa e lui deve prendere le occasioni che ha".

"Cutrone? Se continua così verrà chiamato. Felice di vedere Zaniolo in campo"

Da Balotelli a Immobile e Cutrone, in gol rispettivamente con Lazio e Milan nell’ultima giornata di Serie A: "Contro il Portogallo Immobile ha giocato bene ma è  stato sfortunato, ha avuto due occasioni, capita. Sta giocando bene, dobbiamo solo aspettare che quello che fa nella Lazio lo faccia anche  nella Nazionale", prosegue il Ct ospite di Radio Anch'io Sport su Rai Radio1. Che parla poi così dell'attaccante rossoneri: "Cutrone è un bravo giocatore e giovane. Esiste anche l'Under 21 che ha gli Europei a giugno e togliere spesso i giocatori a Di  Biagio è un problema: alle volte non lo abbiamo chiamato per poterlo  lasciare lì perché c'è una competizione importante a giugno. E' un  ragazzo giovane che continuiamo a tenere in considerazione e se continua a segnare sicuramente verrà chiamato". Cutrone giovane dalle qualità importanti, così come Zaniolo: "Sono felice che giochi, lo  avevo seguito agli Europei e aveva fatto benissimo, mi aveva colpito  molto. Ha tutte qualità: forza fisica, tiro, bravo di testa e mancino  che non è facile trovarne di centrocampisti mancini in Italia. Mi aveva un po' preso l'occhio e l'ho voluto vedere dal vivo, mi fa  piacere che Di Francesco lo faccia giocare", ha aggiunto Mancini.

"Var va usato. Vialli? Un fratello, gli voglio bene"

Il Ct azzurro è poi tornato sulle polemiche post Roma-Inter di campionato: "Io ero contrario alla Var ma posso dire che essendoci va usata quasi sempre. Ho visto il momento del rigore su Zaniolo e penso che vada usata". Mancini poi dedica un pensiero a Vialli: "Non abbiamo mai parlato della sua malattia. Per me  Luca non è un amico, è un fratello. Noi che abbiamo giocato in quella Sampdoria siamo tutti fratelli perché abbiamo vissuto la nostra  gioventù assieme. Rispetto molto Luca, ho una grande ammirazione per  lui e l'ho sempre avuta, gli voglio bene", ha concluso il Ct dell’Italia.

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi