Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
user
18 marzo 2019

L’Italia alle qualificazioni Euro 2020: tutto quello che c’è da sapere

print-icon

La Nazionale di Mancini inizia il suo percorso verso l'Europeo del 2020. Stadi, avversari, calendario: ecco tutte le informazioni e le curiosità sul girone di qualificazione degli azzurri

MANCINI: "BALO NON È IN CONDIZIONE, BELOTTI PUO' TORNARE"

GLI AZZURRI VESTONO ARMANI: ACCORDO PER 4 ANNI

ITALIA, LOMBARDO ENTRA NELLO STAFF DI MANCINI

Obiettivo Euro 2020. L'Italia si prepara a mettere in atto la prima fase della sua rinascita, con l'ambizione di cancellare definitivamente nella mente dei tifosi lo smacco per non aver partecipato all'ultimo Mondiale e conquistare un posto per i prossimi Campionati Europei. 3 vittorie, 3 pareggi e 2 sconfitte lo score maturato fin qui dal nuovo corso inaugurato da Roberto Mancini, risultati che dovranno essere migliorati per riuscire a far parte dei 24 che disputeranno il torneo, organizzato eccezionalmente in 12 distinte città europee con debutto all'Olimpico di Roma e finale in programma a Wembley. Gli azzurri non sono riusciti a guadagnarsi il pass attraverso la Nations League, chiusa al 2° posto (piazzamento che ha permesso, comunque, di evitare la retrocessione), ma proveranno a riscattarsi nel girone di qualificazione.

Il calendario dell’Italia in questa settimana

Il cammino verso Euro 2020 sarà inaugurato dal match contro la Finlandia, Nazionale contro la quale gli azzurri vantano uno score più che positivo: sono ben 11, infatti, le vittorie dei nostri ragazzi in 13 precedenti, con un pareggio e una sconfitta a completare il bilancio e quasi tre gol di media segnati a partita. La sfida contro i finlandesi si disputerà sabato 23 marzo alle 20.45 e rappresenterà il primo appuntamento ufficiale delle qualificazioni all'Europeo - girone J - per la nostra Nazionale. Archiviata questa gara, la formazione di Roberto Mancini se la dovrà vedere poi con il Liechtenstein. L'incontro con la Nazionale guidata da Rene Pauritsch si giocherà martedì 26 marzo, con orario fissato alle 20.45.

Dove giocherà l’Italia?

Sarà Udine ad ospitare la prima uscita ufficiale dell'Italia nel girone J di qualificazione al prossimo Europeo. La città friulana ha già fatto da teatro a una partita della nostra Nazionale in ben 8 occasioni, con un bilancio di 6 vittorie e 2 pareggi. Solo due volte, però, gli azzurri hanno giocato nella rimodernata Dacia Arena, l'ultima delle quali l'11 giugno 2017 contro il Liechtenstein, incontro terminato con una netta vittoria per 5-0. Liechtenstein che sarà il secondo rivale della Nazionale il prossimo martedì, partita che si disputerà al Tardini di Parma. Nello stadio emiliano l'Italia ha giocato 6 volte nella sua storia, la metà delle quali valevoli come amichevoli. L'ultimo coincide con una sconfitta contro la Francia, preceduta però da 5 successi. La successiva partita interna del raggruppamento, in programma l'11 giugno, opporrà la Nazionale di Mancini alla Bosnia. Match che si disputerà allo Juventus Stadium, stadio nel quale gli azzurri hanno sempre pareggiato per 1-1, fatta eccezione per la vittoria al debutto (10 settembre 2013) contro la Repubblica Ceca.

Le avversarie del girone

Finlandia e Liechtenstein, ma non solo. La strada degli azzurri verso l'Europeo sarà caratterizzata da altri tre ostacoli che completano il girone J: Armenia, Bosnia e Grecia. La Nazionale ellenica sembra, sulla carta, quella più temibile per i ragazzi di Roberto Mancini e vanta in ambito continentale lo stesso palmares, grazie alla vittoria di Euro 2004. La Bosnia, invece, guidata dagli "italiani" Dzeko e Pjanic, è l'unica che detiene un bilancio positivo nei precedenti con l'Italia grazie al successo in amichevole datato 1996. L'Italia dovrà, ovviamente, affrontare ogni avversario due volte, andata e ritorno, per un totale di 10 partite che determineranno le qualificate al prossimo Campionato Europeo.

I convocati di Roberto Mancini

Sono 29 i giocatori chiamati dal Ct in vista del doppio impegno contro Finlandia e Liechtenstein. Le principali novità riguardano il ritorno di Fabio Quagliarella, attuale capocannoniere del campionato con 21 centri, e di Leonardo Spinazzola, uno dei grandi protagonisti della rimonta bianconera ai danni dell'Atletico in Champions. Esclusi Mario Balotelli e Andrea Belotti. Sono stati confermati, invece, alcuni giovani come Zaniolo, Kean e Mancini, e gli "stranieri" Piccini, Verratti, Jorginho e Grifo. Questo l'elenco completo dei convocati di Mancini:

Portieri: Alessio Cragno (Cagliari), Gianluigi Donnarumma (Milan), Mattia Perin (Juventus), Salvatore Sirigu (Torino);

Difensori: Cristiano Biraghi (Fiorentina), Leonardo Bonucci (Juventus), Giorgio Chiellini (Juventus), Alessandro Florenzi (Roma), Armando Izzo (Torino), Gianluca Mancini (Atalanta), Cristiano Piccini (Valencia), Alessio Romagnoli (Milan), Leonardo Spinazzola (Juventus);

Centrocampisti: Nicolò Barella (Cagliari), Bryan Cristante (Roma), Jorginho (Chelsea), Stefano Sensi (Sassuolo), Marco Verratti (Paris Saint Germain), Nicolò Zaniolo (Roma);

Attaccanti: Federico Bernardeschi (Juventus), Federico Chiesa (Fiorentina), Stephan El Shaarawy (Roma), Vincenzo Grifo (Friburgo), Ciro Immobile (Lazio), Moise Kean (Juventus), Kevin Lasagna (Udinese), Leonardo Pavoletti (Cagliari), Matteo Politano (Inter), Fabio Quagliarella (Sampdoria).

La formula delle qualificazioni: quante squadre passano?

Il prossimo Europeo vedrà 24 partecipanti, stabilite in una formula completamente nuova rispetto alle precedenti edizioni. Le 55 squadre candidate a un posto per Euro 2020, infatti, sono state suddivise in 10 gironi, composti alcuni da 5 Nazionali e altri da 6. Saranno le prime due classificate di ogni raggruppamento a guadagnarsi l'accesso al torneo continentale, mentre le ultime 4 protagoniste saranno le vincitrici dei playoff di Nations League, in programma a marzo 2020. Se quest'ultime dovessero essere già qualificate, il posto verrà assegnato alla squadra successiva nella rispettiva lega.

Il calendario delle qualificazioni: tutte le soste per le Nazionali

Quella attuale sarà l'ultima sosta per le Nazionali di questa stagione. Terminati i campionati e le coppe per club, poi, le qualificazioni andranno avanti con altre due giornate, in programma il 7–8 e 10–11 giugno. Passata l'estate, ricominceranno i campionati in giro per il mondo. L'Italia e tutte le altre squadre torneranno in campo nella prima settimana di settembre, tra il 5 e il 10, seguita poi dall'appuntamento di metà ottobre, fissato tra il 10 e il 15. L'ultima sosta del 2019 avverrà a metà novembre: tra il 14 e il 19 novembre, infatti, si disputeranno gli ultimi due turni della fase a gironi delle qualificazioni europee che determineranno le prime 20 Nazionali a garantirsi un posto per Euro 2020.

Fase a gironi: 21–26 marzo, 7–8 e 10–11 giugno, 5–10 settembre, 10–15 ottobre e 14–19 novembre 2019

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi