Coronavirus, la Fifa cambia temporaneamente le regole per i giocatori in nazionale

Nazionale

Cambia in via temporanea e solo per la finestra di settembre il regolamento che impone ai club di 'rilasciare' i propri giocatori in vista degli impegni delle nazionali. Per quanto riguarda le prossime gare dell'Italia con Bosnia e Olanda tamponi per tutti i convocati e lista di giocatori a 30 o 32

La Fifa ha deciso di modificare in via temporanea, per la finestra di settembre, le norme che 'obbligano' le squadre di club a rilasciare i propri giocatori per gli impegni delle nazionali. La decisione è stata presa tenendo conto dell'evoluzione della pandemia da coronavirus. Nella nota emessa dalla Fifa si legge: "Per garantire la salute e il benessere di tutti coloro che sono coinvolti nelle competizioni internazionali, il FIFA Council Bureau, in collaborazione con la UEFA, ha deciso che il regolamento che normalmente obbliga i club a rilasciare i giocatori nelle squadre nazionali non si applicherà nelle seguenti circostanze:

 

1- Quando deve essere completato un periodo obbligatorio di quarantena o isolamento di almeno cinque giorni dopo l'arrivo nel territorio in cui ha sede la società che deve trasferire il giocatore alla nazionale, oppure la destinazione dove è programmata la partita della nazionale;

 

2- In caso di limitazioni al viaggio da o verso le destinazioni sopra menzionate; e quando le autorità competenti non hanno concesso ai giocatori selezionati alcuna specifica esenzione dalle predette decisioni".

 

 "Allo stesso modo - prosegue la nota - i partecipanti a tali partite giocate nell'ambito di periodi internazionali devono rispettare i protocolli di salute e sicurezza stabiliti dall'organizzatore della competizione".

 

Nella nota la Fifa sottolinea che "queste modifiche transitorie al Regolamento sullo status e il trasferimento dei giocatori FIFA saranno applicabili durante il periodo internazionale tra il 31 agosto e l'8 settembre (squadre maschili) e dal 14 al 22 settembre (squadre femminili) 2020". "La situazione causata dalla pandemia si sta evolvendo rapidamente in tutto il mondo -sottolinea la Fifa - molti governi nazionali hanno reimpostato le restrizioni ai viaggi e all'immigrazione poiché il numero di casi è nuovamente aumentato. Alcune di queste misure influenzano direttamente le competizioni internazionali, come quarantene obbligatorie o isolamenti o restrizioni di viaggio".

Italia, tampone per tutti i convocati

In vista dei prossimi impegni della Nazionale italiana, tutti i convocati dal ct Roberto Mancini saranno sottoposti a tampone. L'Italia tornerà in campo i prossimi 4 e 7 settembre per la doppia sfida di Nations League contro la Bosnia (a Firenze) e contro l'Olanda (ad Amsterdam). Tra mercoledì e giovedì ci saranno le convocazioni, presumibilmente allargate a 30/32 giocatori. Il 29 inizierà il raduno di preparazione alle due gare in programma.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche