Roberto Mancini positivo al Covid: il Ct della Nazionale è asintomatico

ITALIA

Il commissario tecnico è risultato positivo durante gli screening previsti prima delle competizioni Uefa. Non sarà in panchina per l'amichevole contro l'Estonia: la speranza del ct è di rientrare per la gara di Nations League con la Polonia

CORONAVIRUS: SITUAZIONE SQUADRA PER SQUADRA - I DATI DI OGGI

Il ct dell'Italia Roberto Mancini è risultato positivo al Covid -19. Mancini è asintomatico e in isolamento presso la propria abitazione. La positività del ct della Nazionale è emersa nell'ambito del prescreening in vista del raduno di domenica. Si tratta di controlli periodici effettuati dalla Figc per i componenti degli staff tecnici delle Nazionali in vista degli impegni nelle competizioni Uefa.

Quando potrà andare a Coverciano?

Del tutto asintomatico, nel rispetto delle disposizioni vigenti il tecnico degli azzurri si è posto in isolamento fiduciario presso la propria abitazione a Roma. La Figc ha tempestivamente avvisato la Asl territorialmente competente. Il ct potrà aggregarsi al raduno della Nazionale a Coverciano una volta completato il percorso previsto dalle norme e dai protocolli Uefa Return to play e Figc.

Quali partite salterà?

Al momento non è possibile prevedere una data esatta del suo rientro. Mancini farà un nuovo tampone fra martedì e mercoledì, quando scadrà il periodo di quarantena previsto. In caso di negatività verrà avviato tutto l'iter previsto dal protocollo Uefa. Sicuramente non sarà in panchina per l'amichevole con l'Estonia, in programma l'11 novembre a Firenze (ci sarà Chicco Evani al suo posto). La speranza del ct è di riuscire ad esserci per Italia-Polonia del 15 novembre (fra 9 giorni). L'Italia giocherà anche contro la Bosnia il 18 novembre.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche