West Ham, tolleranza zero: banditi a vita 5 tifosi dopo l'invasione di campo

Premier League

Dopo l'invasione di campo da parte di alcuni tifosi durante la gara persa con il Burnley, la società inglese ha usato il pugno duro: cinque sostenitori sono stati banditi a vita dall'assistere a tutti i futuri incontri del club. "Pronti altri divieti, tolleranza zero", si legge nel comunicato 

FOLLIA WEST HAM, TIFOSI INFURIATI INVADONO IL CAMPO

Una folle invasione di campo arrivata durante la gara persa con il Burnley nell'ultimo turno di Premier League dello scorso 10 marzo, l'apice di una contestazione che dura ormai da tempo nei confronti del West Ham e dei proprietari del club. Gli hammers però hanno deciso di usare il pugno duro: la società londinese ha infatti comunicato che cinque tifosi sono stati banditi a vita dall'assistere ai futuri incontri del club. "Il West Ham United può confermare che un'azione rapida e decisiva è stata intrapresa contro un numero di spettatori che ha infranto i regolamenti dello stadio e che ha commesso atti di grave violenza e aggressione fisica durante la nostra recente partita di Premier League contro Burnley", si legge nella nota ufficiale diramata dal club. Il comunicato poi prosegue: "I divieti a vita di tutte le partite del West Ham United, sia in casa che fuori, sono stati rilasciati oggi a cinque persone che hanno superato le barriere di sicurezza per entrare nel campo di gioco - un reato che è una grave violazione delle norme sulla sicurezza dello stadio - mentre un certo numero di individui sono stati anche messi al bando a vita per aver gettato violentemente monete o oggetti con l'intento di ferire e provocare danneggiamenti".

"In arrivo altri divieti, tolleranza zero"

Il comunicato poi prosegue: "Inoltre, una serie di incidenti aggiuntivi sono attualmente oggetto di indagine in collaborazione con gli operatori dello stadio e la Polizia. Il club prevede di emettere ulteriori divieti basati su dichiarazioni di testimoni e filmati, già prima della prossima partita casalinga contro il Southampton del 31 marzo. Il West Ham United vorrebbe ribadire che la sicurezza dei nostri tifosi, giocatori e di tutto il personale rimane la priorità assoluta al London Stadium. Adottiamo un approccio di tolleranza zero a qualsiasi forma di violenza che metta in pericolo il benessere degli altri e ci impegniamo a garantire un ambiente sicuro e confortevole per tutti gli spettatori", conclude il comunicato diramato dal West Ham attraverso il proprio sito web ufficiale.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche