Guardiola rivela: "Sognavo di giocare alla Juventus con Zidane"

Premier League

L'allenatore del Manchester City racconta un piccolo rimpianto di gioventù: "Quando ho lasciato il Barcellona mi sarebbe piaciuto giocare con lui, ma non c'è stata occasione. E oggi come allenatore apprezzo la sua capacità di gestire la pressione: io non ce l'ho"

Non è un momento facilissimo per Pep Guardiola. Certo, nell'ultimo turno di Premier il suo Manchester City ha vinto sul campo dell'Arsenal e lo ha fatto con un netto 3-0. In Champions è arrivata una qualificazione agli ottavi senza patemi ma la distanza dal Liverpool capolista in Inghilterra è di 14 punti. Troppi, impensabile recuperarli se Klopp dovesse andare avanti così. Meglio concentrarsi, forse, sull'Europa, dove i Citizens sono chiamati ad arrivare fino in fondo. Fino ad Istanbul, vincendo la finale possibilmente. Il cammino sarà lungo e travagliato, perché già fra febbraio e marzo ci sarà da affrontare il Real Madrid di Zidane: "Ovviamente sarà un piacere giocare contro di lui perché è uno dei migliori", ha spiegato in conferenza stampa lo stesso Guardiola, che sabato se la vedrà con il Leicester secondo in classifica. Poi spazio anche ad un curioso retroscena: "Quando ero un giocatore sognavo di giocare con lui ma non è successo. Quando ho lasciato il Barcellona uno dei miei sogni era giocare nella Juve perché c’era lui, ma non c’è stata l’occasione". L'Italia arriverà, ma nel Brescia di Baggio e Mazzone, proprio nell'estate 2001, quando Zidane lasciava i bianconeri per trasferirsi al Real.

"Ammiro la calma di Zidane"

E anche da allenatore, Guardiola continua a elogiare il mancato compagno di squadra. "Non ho parlato molte volte con lui", ha continuato. "Credo 3 o 4 in tutto. Ma sono sicuro che sia una persona e un allenatore fantastico, in grado di reggere la pressione che c’è nei top club come il Real o il Barça, come sta facendo anche Valverde". Poi l'ammissione finale: "Io non ho questa calma, questa capacità. Lo ammiro ed è bello che nel mondo del calcio ci sia una persona come lui. Sarà un piacere rivederlo".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche