Tottenham, paura per Vertonghen: ladri in casa prendono la famiglia in ostaggio

Premier League

Mentre il difensore belga era impegnato con la propria squadra negli ottavi di Champions League a Lipsia, alcuni malviventi si sono introdotti nella sua abitazione a Londra. Rubati diversi oggetti, ma per fortuna nessuna conseguenza per la moglie e i figli del calciatore

In un periodo già complicato per l'emergenza sanitaria che sta colpendo tutto il mondo, Jan Vertonghen, difensore del Tottenham, ha vissuto un'esperienza davvero spiacevole. Nella serata di martedì, mentre il centrale belga era impegnato a Lipsia nella gara di ritorno degli ottavi di Champions, alcuni ladri armati di coltello hanno fatto irruzione nella sua abitazione a Londra, minacciando moglie e figli.

"Rubato un numero di oggetti, ma nessun ferito"

Fortunatamente per i presenti in casa nessuna conseguenza dal punto di vista fisico se non tantissima paura, come spiegato da un portavoce della polizia intervenuta sul luogo del furto: "La polizia è stata chiamata a un indirizzo residenziale nella NW3 alle 19:29 il 10 marzo per denunciare un furto con scasso. Gli ufficiali si sono recati sul posto. È stato riferito che quattro uomini che indossavano passamontagna, armati di coltelli, hanno forzato l’ingresso nella proprietà e hanno rubato un numero di oggetti prima di andarsene. Nessuno è rimasto ferito. I sospetti avevano lasciato la scena prima dell’arrivo degli ufficiali. Non ci sono stati arresti e le indagini continuano". Anche il club allenato da Josè Mourinho ha voluto mostrare tutto il proprio sostegno verso una delle sue bandiere che veste la maglia degli Spurs da otto stagioni: "Abbiamo supportato Jan e la sua famiglia in questo periodo terribilmente traumatico. Incoraggiamo chiunque abbia qualsiasi informazione a farsi avanti per aiutare la polizia nelle sue indagini".

I più letti