Tottenham, Dele Alli squalificato per un video ironico sul coronavirus

Premier League

L'inglese del Tottenham è stato squalificato dalla FA per il video postato a febbraio, in cui derideva un uomo asiatico e il problema coronavirus. Per lui anche una multa da 50mila sterline: "Chiedo scusa, bisogna essere consapevoli dei propri comportamenti", le parole del giocatore

CORONAVIRUS, GLI AGGIORNAMENTI IN DIRETTA

Dele Alli non potrà scendere in campo contro il Manchester United. Venerdì prossimo il Tottenham dovrà fare a meno dell'inglese (9 gol e sei assist in stagione), fermato per un turno dalla federazione. Una squalifica insolita, "nata" circa quattro mesi fa, quando il classe 1996 aveva postato sui propri canali social un video in cui derideva il problema coronavirus e un uomo asiatico. Il filmato lo ritraeva mentre indossava la mascherina nella sala d'attesa di un aeroporto e poi si spostava sull'uomo in questione, prima di ingrandire una bottiglia di disinfettante tenuta in mano. Un chiaro riferimento, per cui lo stesso Dele Alli si è pentito. 

Le scuse

L'inglese, al quale è stata fatta anche una multa da 50mila sterline, ha chiesto scusa: "Vorrei scusarmi di nuovo per qualsiasi problema causato dal mio comportamento. Era uno scherzo estremamente sbagliato su un virus che ci ha colpito più di quanto avremmo mai potuto immaginare. Sono grato che la FA abbia confermato che le mie azioni non erano intenzionalmente razziste perché disprezzo il razzismo di qualsiasi tipo. Dobbiamo tutti essere consapevoli delle parole e delle azioni che utilizziamo e di come possono essere percepite dagli altri".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche