Solskjaer saluta il Manchester United e si commuove: "Tutto si risolverà". VIDEO

video

L'allenatore norvegese saluta il club attraverso un'intervista al sito ufficiale: "Me ne vado dalla porta principale perchè ho dato tutto. Volevo giocarmi il campionato e conquistare trofei, purtroppo non ci sono riuscito ed è ora che mi faccia da parte. Ho parlato con i ragazzi e gli ho detto di tirare fuori il petto e divertirsi. Dimostreranno di essere meglio di così"

GLI HIGHLIGHTS DI WATFORD-UNITED - SOLSKJAER ESONERATO

La sconfitta per 4-1 sul campo del Watford è costata il posto a Ole Gunnar Solskjaer e oggi, per l'ormai ex allenatore del Manchester United, è la giornata dell'addio. Un saluto non certo banale, per chi come il norvegese ha vissuto gran parte della propria carriera con quella maglia, prima da calciatore e fino a poche ore fa sulla panchina a guidare la squadra. Solskjaer ha voluto raccontare le proprie sensazioni in questo momento al sito ufficiale del club: "Sono un tifoso e auguro il meglio ai giocatori. Ci sono alcuni giocatori molto, molto bravi, alcune brave persone. Sono sicuro che li vedremo gonfiare il petto e andranno avanti. Come ho detto loro anche stamattina, fidatevi, sapete che siamo meglio di così. Non siamo stati in grado di dimostrarlo ma dobbiamo andare in campo, tirare fuori il petto, divertirci a essere un giocatore del Man United. Michael Carrick sarà al comando, ho massimo rispetto per lui. Andranno bene e tutto si risolverà. Li guarderò e li supporterò". E al termine dell'intervista non riesce a nascondere le lacrime per il suo addio.

"Ho dato tutto ma non ci sono riuscito, è ora che mi faccia da parte"

leggi anche

Ranieri implacabile: dopo Mou, "esonera" Solskjaer

Solskjaer ha proseguito, facendo un bilancio del suo periodo alla guida del Manchester United: "Sapete cosa significa questo club per me e cosa volevo ottenere qui. Per la società, per i tifosi, per i giocatori, per lo staff. Volevo che facessimo il passo successivo per giocarci il campionato, per vincere trofei. Me ne vado dalla porta principale, perché penso che tutti sappiano che ho dato tutto per questo club. Questo club significa tutto per me e insieme siamo una bella squadra, ma purtroppo non sono riuscito a ottenere i risultati che ci servivano ed è ora che mi faccia da parte".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche