Liverpool-Tottenham, Klopp: "Non mi piace quel tipo di calcio, ma rispetto chi lo fa"

la frecciata
©Getty

L'allenatore dei Reds al termine della sfida contro il Tottenham: "Non mi piace il loro calcio, hanno avuto il 36% di possesso palla. Rispetto chi lo fa, ma non io non giocherò mai così". Sulla lotta scudetto: "Al momento siamo in testa, spero che sia noi che il City perderemo tutte le partite che restano"

LIVERPOOL-TOTTENHAM 1-1, GOL E HIGHLIGHTS

Un pareggio che complica i piani del Liverpool, quello ottenuto contro il Tottenham di Antonio Conte. Un 1-1 ottenuto dai Reds grazie al gol di Luis Diaz al 74', dopo il vantaggio ospite con Son Heung-Min. Al termine della sfida, nonostante il risultato, Jurgen Klopp si è mostrato soddisfatto della prestazione della sua squadra a Sky Sports, ma ha criticato lo stile di gioco del Tottenham: "Mi dispiace, sono la persona sbagliata a cui chiedere qualcosa riguardo il loro gioco, perché non mi piace questo tipo di calcio. Ma questo è un mio problema. Penso che siano un club di livello mondiale e credo quindi che dovrebbero fare di più in termini di gioco - ha spiegato l'allenatore tedesco - Hanno avuto il 36% di possesso palla. Ma questo è un mio problema, non posso allenare in questo modo. L'Atletico Madrid lo sta facendo. Va bene qualunque cosa, assolutamente bene, è solo che io non posso farlo. Rispetto chi lo fa, ma io non di certo". Poi Klopp ha analizzato la partita: "Era il match che ci aspettavamo. Era chiaro che il Tottenham si sarebbe presentato come sempre con tanta qualità nei singoli e il loro classico stile di gioco, era chiaro che sarebbe stato difficile per noi - ha dichiarato l'ex Borussia Dortmund - È difficile sfidare una squadra con giocatori e allenatore di livello mondiale giocando ogni tre giorni, al contrario loro che hanno avuto sette giorni per prepararla".

"Potevamo vincere, ma anche perdere. Siamo in corsa"

leggi anche

Frena il Liverpool. Doppio Lukaku, ma pari Chelsea

Klopp ha poi continuato con l'analisi del match: "All'intervallo avevamo detto di prendere di più in mano l'iniziativa e ci stavamo riuscendo, ma abbiamo subito gol. Non è successo nulla, i ragazzi hanno poi mantenuto la calma e segnato il gol del pareggio. Potevamo vincere, ma anche perdere con il loro contropiede micidiale. I ragazzi sono più delusi di me, sarà l'età". Infine l'allenatore dei Reds ha parlato della corsa scudetto: "È un punto importante perché è un punto in più rispetto a prima della partita, è così. Conosciamo tutti la situazione. Per il momento siamo in testa alla classifica - ha dichiarato Klopp - Lo scenario ideale sarebbe se tutto rimanesse così, a pari punti con il Manchester City perché entrambe perdiamo le partite restanti. Sarebbe fantastico. Ma sappiamo tutti che non andrà così".