Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
12 ottobre 2016

Florenzi: "Totti e De Rossi mi hanno dato tanto"

print-icon
flo

Alessandro Florenzi, 25 anni, Crotone e Roma nella sua carriera (Foto Getty)

Il giocatore giallorosso risponde ai tifosi e parla dei due compagni di squadra: "Sono degli idoli per me". E sulla scelta del numero 24: "E' un giorno speciale per me e mia moglie e lo uso da quando ho cominciato a giocare a Crotone, mi ha portato fortuna"

Indossare la maglia della Roma per chi nella Capitale ci è nato e ha sempre tifato per i colori giallorossi "è una grandissima emozione e ancora oggi un grande orgoglio", se poi ti capita di mettere al braccio anche la fascia, quello è qualcosa che "ti dà un senso di appartenenza in più" anche se i capitani della Roma restano "Totti e De Rossi, i miei due più grandi idoli". Alessandro Florenzi risponde alle curiosità dei tifosi della Roma, come quella relativa ad avere come compagni di squadra due calciatori che ha sempre ammirato. "E' bellissimo giocare con loro e siccome prima del giocatore viene l'uomo, posso anche dire che mi sono stati di grande esempio, mi hanno insegnato tanto e posso solo ringraziarli".

Florenzi scherza sulla sua duttilità ("il mio ruolo preferito? Il portiere"), spiega perché ha scelto il 24 come numero di maglia ("è un giorno speciale per me e mia moglie e lo uso da quando ho cominciato a giocare a Crotone, mi ha portato fortuna") fino a rivelare che, se non avesse fatto il calciatore, "avrei lavorato nel bar con mamma e papa'". Di momenti belli con la Roma ne ha già vissuto tanti "ma il più bello è il gol contro la Lazio nel 4-1 dell'anno scorso" mentre in azzurro resta memorabile quel suo salvataggio sulla linea contro la Germania agli Europei, un gesto d'istinto che si è rivelato efficace per la squadra molto acrobatico, molto bello".

E fra Messi e Ronaldo nessun dubbio: "Sono due grandissimi campioni, assieme a Neymar il meglio del calcio che c'e' in questo momento. Ma calcisticamente parlando, preferisco Messi"